Ho Già Letto QualcosaSviluppo Personale

Superare la paura del rifiuto

superare la paura del rifiutoUno dei più grandi ostacoli che in cui si imbattono molti dei partecipanti ai nostri corsi è come superare la paura del rifiuto.

Tutti noi abbiamo dovuto affrontare e superare la paura del rifiuto, soprattutto durante i nostri primi approcci, riuscire a superarla è sicuramente uno dei primi passi fondamentali per un buon game.

Durante le nostre lezioni di pratica, la paura del rifiuto e come superarla è il primo grosso problema che cerchiamo di affrontare, infatti capita di incontrare studenti particolarmente spigliati e disinvolti negli approcci, ma nella maggior parte dei casi chi frequenta i nostri corsi ammette di trovarsi in difficoltà difronte ad un possibile giudizio negativo da parte di una ragazza.

Per capire come superare la paura del rifiuto occorre sapere che questa può avere varie origini, soprattutto di natura inconscia, si può manifestare in molti modi, ma il suo effetto più evidente è che ci impedisce di agire. Pur di non affrontare un rifiuto molte volte siamo pronti a rinunciare ai nostri intenti, adducendo mille scuse e ingannando noi stessi.

Superare la paura del rifiuto ecco alcuni utili consigli

Io personalmente ho sentito decine di scuse, tra le più disparate e divertenti, dei nostri studenti per non andare ad approcciare una ragazza. Per esempio una ragazza era “troppo bella”, un’altra era “troppo allegra”, una “ascoltava musica”, un’altra ancora “sembrava pensare a cose serie”.

Ricordo addirittura di uno studente che aveva così tanta paura del rifiuto da trovare difficile anche solo chiedere un’ indicazione stradale ad una ragazza. Parlando a lungo, cercando di razionalizzare i suoi timori e mostrandogli concretamente quanto fossero infondati, lo studente durante il corso ha acquistato sempre più sicurezza, fino ad ottenere chiusure per lui inimmaginabili prima.

Solitamente i primissimi approcci dei nostri studenti durante le lezioni di pratica mostrano fin da subito quanto sia importante riuscire a superare la paura del rifiuto. Infatti, appena gli studenti escono dal set, indipendentemente dall’esito, si rendono conto di “essere ancora vivi”, di quanto poco abbia influito negativamente nelle loro vite e di quante occasioni hanno invece perso.

A chi incontra particolari difficoltà nel superare la paura del rifiuto, durante i nostri corsi a volte affidiamo determinati compiti, come riuscire a farsi rifiutare un certo numero di volte in un dato lasso di tempo. Incredibilmente per lo studente, questo più volte durante lo svolgimento del compito si è ritrovato a ridere dal divertimento e ad interagire con le ragazze in maniera sempre più disinvolta.

Facendo pratica, gli studenti molto spesso si rendono conto di quanto poco sia scontato un esito negativo negli approcci, ma di soprattutto di quanto sia appagante un esito positivo.

La possibilità di un bel incontro, la piacevole sensazione della chiusura di un set, diventano i pensieri dominanti per chi vuole fare game, la spinta decisiva ad affrontare ogni paura, soprattutto quella del rifiuto.

Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Ho Già Letto Qualcosa, Sviluppo Personale

Leggi gli altri articoli scritti da:
Sono disponibili altri articoli con queste Tag: affrontare la paura del rifiuto timore di essere rifiutati

Data di pubblicazione: 

04/11/2012

Omar

Omar è un ex istruttore ai nostri corsi di seduzione dal vivo, Contattaci per ulteriori info.

Un Commento

  1. Ciao Omar,
    di sicuro chi legge il tuo post pensa subito: come la fai facile!
    Tantissimi ragazzi hanno questo tipo di difficoltà e al solo pensiero di approcciare una ragazza vanno in panico. Cosa comprensibilissima secondo me!
    Credo che il problema sia che i ragazzi ormai si dividono in due gruppi: quelli con pochissima fiducia in se stessi e quelli troppo sicuri di se.
    Nel primo caso si fanno troppo intimorire dalla bellezza e dal modo di fare di una donna, nel secondo caso, invece, sono così tanto sicuri che finiscono col l’essere arroganti e fastidiosi.
    Allora sai qual è il problema? Non esiste la via di mezzo!
    Educateli questi uomini…. educateli!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Close