Entrare Nella Giusta Mentalità Prima Di Approcciare Una Donna – 4 Regole Fondamentali
5 - 1 voti

Entrare Nella Giusta Mentalità Prima Di Approcciare Una Donna – 4 Regole Fondamentali

Come si può entrare nella GIUSTA mentalità prima di affrontare un approccio con una ragazza?

.. 4 regole per entrare nella giusta mentalità prima di approcciare una donna

.. 4 regole per entrare nella giusta mentalità prima di approcciare una donna

Oggi vorrei spendere due, e più parole circa l'argomento ESSENZA di tutto il game. Ovvero: come entrare nella giusta mentalità prima di affrontare un approccio con una donna. Molti trascurano questo aspetto poiché lo ignorano totalmente, come se fosse una mera questione di: "giornata si" oppure "giornata no", del tutto ignari del fatto che: è POSSIBILE convogliare le energie per far si che MENTE e CORPO siano nostri alleati e non remino contro, impedendoci di dare il 100%.

Un po’ come qualunque professionista:

Come un calciatore prima di una partita

L'artista prima di un’esibizione

Il manager prima di una riunione importante che fa della concentrazione (PRE) un MUST, per poter dare poi in CAMPO tutto se stesso SERENAMENTE, IN MANIERA BRILLANTE E LUCIDA.

Anche, un PUA in quanto artista, ha bisogno di entrare nella giusta mentalità prima di affrontare una giornata di sarge, o qualunque altra situazione che implichi una messa in gioco da parte nostra.

Si parla sostanzialmente di mentalità / stato d'animo PRODUTTIVO e di arrivare ad esso qualora fossimo in uno state "scarico".

Noi utilizziamo questi input (con noi stessi) quotidianamente:

- Arrivano parenti / amici a casa che non vediamo da anni.. (siamo stanchi dalla sera prima e senza forze e voglia) ma non appena arrivano, scatta qualcosa in noi e ci attiviamo come se avessimo premuto un on/off, e allora siamo: recettivi, scherzosi e via dicendo.

- Stiamo uscendo di casa assonnati e ancora mezzi rincoglioniti ed il bus che dobbiamo prendere ci passa davanti, allora cominciamo a correre come forsennati per poterlo prendere. Anche qui, ci attiviamo come se avessimo premuto on/off, passando da uno "state" all'altro.

In entrambi i casi abbiamo cambiato "mentalità", ci siamo adeguati in maniera NATURALE e INCONSCIA alla situazione..

MA è sempre dipeso da qualcosa di esterno!

Succede un qualcosa, che ci fa conseguentemente cambiare mentalità e dirigere l'attenzione verso un altro senso…

CAPITA LA SITUAZIONE ------- CONSEGUENZA, CAMBIO DI STATE PER AFFRONTARLA. (MI STO ADEGUANDO ALLA SITUAZIONE)

OVVIAMENTE UN TIPO DI CAMBIAMENTO DI "STATE" PUÒ AVVENIRE APPUNTO TRAMITE CAUSE ESTERNE.

MENTRE SE SIAMO NOI IN PRIMA PERSONA, CHE VOGLIAMO ENTRARE NELLA GIUSTA MENTALITÀ PRIMA DI AFFRONTARE UN APPROCCIO? COME SI FA?

Le Regole Da Tenere A Mente Per Entrare Nella Giusta Mentalità Prima Di Approcciare Una Donna Sono Le Seguenti:

1. Desensibilizzazione

Questo primo punto è FONDAMENTALE.

Un errore molto comune per chi scende le prime volte in campo è quello di avere un atteggiamento "guardingo ", della serie : " non voglio farmi troppo male", e quindi comincia a:

- Selezionare i target per mero timore;

- Andare con i piedi di piombo;

- Poca energia;

- Timore di fare figuracce;

- Poca decisione generale.

E si " RISPARMIERÀ". Come un calciatore che per paura di prendere qualche pestone da solo un 30% delle proprie possibilità.

Prima capisci che da perdere, e che soprattutto in gioco, NON c’è assolutamente NIENTE..prima agirai in maniera LIBERA e senza BARRIERE facendo così in modo di entrare nella giusta mentalità.

La desensibilizzazione è ciò che serve.

Prima di approcciare quindi, il cervello è ancora crogiolato nella zona comfort, cominciamo allora a remare verso un’altra direzione facendolo abituare allo “state” che andremo ad avere da QUI a breve, con piccole "missioni" che ci fanno accumulare piccole "sicurezze" iniziali.

Faccio i complimenti alla pettinatura della cassiera che mi fa lo scontrino del caffè. (ed ejecto )

Mi fermo ad accarezzare il cane di quest'altra signora, chiedendo anche come si chiama. (ed ejecto )

Applaudo l'artista di strada che ha appena concluso una piccola esibizione.

Mi intrattengo in uno scambio di battute con il tizio che mi ferma con la classica domanda: "qual'è l'ultimo libro che hai letto" ?

Chiedo ad un cinese di farmi una foto in una posa stramba.

Questi sono esempi. MA in questo momento mio caro, stai accumulando piccoli frammenti di sicurezza, allontanandoti in modo progressivo e poco traumatico dalla zona comfort. Cosicché appena fermerai una ragazza, per chiederle se ti sta bene il cappello, sarai già entrato nella "mentalità giusta".

Provare per credere!

2. Sposta Il Focus

Altro punto ESTREMAMENTE importante per entrare nella giusta mentalità è lo spostamento del FOCUS.

Per spostamento del FOCUS si intende una virata, circa l'obiettivo ULTIMO della tua uscita in street o disco che sia.

I primi tempi che recitavo e dovevo affrontare una scena che prevedeva un pianto da parte del mio personaggio, mi bloccavo completamente, non solo non riuscendo a piangere, ma anche rendendo macchinosa e insufficiente la mia prova in scena. Perché?!

Perché pensavo costantemente al risultato ultimo, ossia il pianto!

Il mio maestro allora mi disse: SE PENSI AL FATTO CHE DEVI PIANGERE, NON PIANGERAI MAI.

Un altro errore è proprio questo, uscire con l'intento di: ANDARE A RIMORCHIARE.

In questo caso ci carichiamo di un INUTILE, e alquanto DELETERIA pressione, che ci fa perdere di vista tutto il game.

IL segreto è quello di porsi un obiettivo GLOBALE, totalmente diverso e ciò che avverrà (perché avverrà..) sarà una NATURALE CONSEGUENZA.

OBIETTIVO SBAGLIATO: ESCO A RIMORCHIARE / DEVO RIMEDIARE 5/10 NUMERI / DEVO AVERE UN KISS CLOSE.

OBIETTIVO CORRETTO: ESCO A FARMI UN GIRO, C’È UNA BELLA GIORNATA MAGARI INCONTRO QUALCUNO DI INTERESSANTE, ESCO A COMPRARE UN LIBRO / MAGLIETTA / CAMICIA.

Il resto, e cioè le ragazze, saranno il contorno che arriverà in maniera naturale e non forzata.

Lo stesso discorso vale per la disco-game.

NON stiamo uscendo a RIMORCHIARE.

ESCO A DIVERTIRMI E ASCOLTARE BUONA MUSICA.

Quindi spostare il FOCUS risulterà molto importante!

3. Prendiamoci Poco Sul Serio

Si chiama GAME vero? C’è un motivo perché si chiama così.

È un gioco!

Ripeto: È un gioco!

Ti demoralizzi se tuo cugino ti batte alla playstation?

Se perdi una sfida di calcetto con gli amici?

Magari rimani deluso per quanto? I successivi 15 minuti. Poi? Cosa succede?

Dimentichi tutto! E lo prendi per quello che è! UN GIOCO!

Quindi non vedo perché devi rimanere "male" se una ti da buca.

LA PAROLA D'ORDINE è : MI DIVERTO!

APRIRE è DIVERTENTE! A PRESCINDERE DAL RISULTATO!

TROVA IL LATO DIVERTENTE DI OGNI COSA..E TI SI APRIRÀ UN MONDO!

Anche perché il sorriso è un’arma contagiosa, non si sa mai che ejecti da una ed un’altra HB ti noti così sorridente e divertito, aprendosi a te ancor prima di proferire parola!…

4. Decisione, La Madre Di Tutte Le Regole

Un altro punto importantissimo, per entrare nella giusta mentalità da subito, è la famigerata DECISIONE.

Quante volte l'abbiamo sentita? In questo ambito e non solo è una delle questioni da tenere SEMPRE a mente.

Con la decisione potrai, se vorrai, SMUOVERE LE MONTAGNE, e far fare alle HB cose, che prima ti sembravano surreali degne del miglior film di David Lynch.

NON aspettiamo la decisione al 30esimo approccio della giornata.

Cerchiamo di utilizzarlo come filosofia di vita, sin dal primo approccio.

Non ce nulla di più intrigante di una persona che:

SA ESATTAMENTE COSA VUOLE

NON SI VERGOGNA A VERBALIZZARLO

NON ASPETTA CONFERME DA NESSUNO

Alla fine cosa tiene in set una HB appena fermata? LA DECISIONE E RISOLUTEZZA CON CUI AFFRONTI LA SITUAZIONE CHE HAI APPENA CREATO.

Se ti risparmi, e sei poco sicuro di te, lei si rispecchierà in te, e se tu per primo non sei deciso e a tuo agio perché mai dovrebbe esserlo lei? Ansiosa e paranoica di natura.

Di rimando, se affronti la situazione con una sfrontata decisione, sarai valutato in maniera diversa e mai nessuno andrà ad opporsi al tuo “state”, perché vuol dire andare a cozzare con un frame MOLTO forte, e questo non lo fa quasi nessuno :)

Ergo ti ascolterà e sarà 10 volte più incuriosita a differenza di uno che non riesce neanche a guardarla negli occhi.

Indipendentemente da come andrà, avrai agito con DECISIONE!

QUESTO È CIO CHE CONTA, HAI AFFRONTATO UNA SITUAZIONE NUOVA, CON LA CONSAPEVOLEZZA CHE NON ERA NELLA TUA ZONA COMFORT MA HAI AGITO IN MANIERA DECISA COME SE LO FOSSE.

e soprattutto hai capito come entrare nella giusta mentalità sin da subito!

e che una HB bruciata ci insegna molte più cose di una non approcciata o addirittura chiusa con successo.

A Presto!

Steve Maister

 


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: I Consigli Di Steve Maister, Inner Game
Leggi gli altri articoli scritti da:
Data di pubblicazione: 22/11/2014

Biografia dell'Autore

Steve è un ex istruttore ai nostri corsi di seduzione dal vivo ma siamo comunque lieti di ricevere i tuoi commenti ai suoi articoli.

Commenti

  1. Nelson dice:

    Ottimo articolo, bellissimo come riesci a semplificare e rendere chiari dei concetti che ci bloccano constantemente nel Game. Bel lavoro grazie.

  2. Danilo Perrone dice:

    bisogna sconfiggere il fantasma del giudizio altrui

  3. Danilo Perrone dice:

    e scaldandosi rivolgendo la parola a sconosciuti, in base a ciò che capita o ci viene in mente, aiuta a rendersi conto che non succede niente a mettersi in gioco.

  4. Nelson Nelson dice:

    è vero questo porta a delle aperture “naturali” e non piu’ su open preconfezionati, per quanto a volte anche gli open ci aiutano e ci divertono

  5. Danilo Perrone dice:

    L’opener è assolutamente divertente quando si gioca in due. A proposito del pre approccio, la vera cosa difficile è quella di auto-spronarsi a comunicare con gli altri. il problema è che quando c’è l’istruttore o la spalla è un conto, ma da soli è 1 casino. Almeno lo è per me.
    Ho capito che bisogna tener su l’umore già in partenza, quindi incominciare a fare cose che piacciono, come per esempio anche solo semplicemente ascoltare la musica o boh fare qualcosa che dia soddisfazione o di cui si è appassionati, così si incomincia col sorriso.
    Se capita, a me riesce più facile e spontaneo incominciare a comunicare non verbalmente, ma dipende troppo dalla situazione; tuttavia è utile per me cercare di farlo ogni volta che capita, in diverse giornate anche se non si parte con l’intenzione di giocare. Es: Hb 7 in metro, difronte a me, quando il treno frena sembra perdere l’equilibrio ma invece ce la fa !!! La guardo, sorrido e faccio il gesto col pollice in su. Lei sorride. poi da li a parlarle è un’attimo e comunque comunque l’interazione porta su il morale, ed una volta preso il via si finisce col parlare di cose a caso con la prima persona a caso che si incontra. A quel punto può essere utile anche tenere scritti una serie di opener da provare.
    Se la persona difronte non reagisce secondo noi “bene”, è importante pensare fra sé e sé: “ellamadonna che scazzata che è questa persona….”, “su con la vita””, va beh, chissene frega”, e non imputare il risultato negativo al nostro operato. vale anche verso gli uomini o i gruppi.
    Tutto questo sempre secondo me e per me, ma se qualcuno con le mie difficoltà nell’inner game legge, magari ciò che funziona per me funziona anche per lui.

  6. Steve dice:

    Ciao Danilo grazie per la tua risposta.

    Proprio per questo servono le : ” missioni Pre approccio “, le utilizzi per entrare nella mentalità giusta prima di affrontare l’approccio vero e proprio; in questo modo arriverai già ” caldo ” per poterlo affrontare nella maniera più lucida e brillante possibile..

    Al contrario di ciò che fanno molti ragazzi ( che poi abbandonano dopo poche settimane ) che arrivano in strada ( con un frame – stato d’animo non adeguato ) fermano a freddo due sconosciute ( risultano impacciati e poco incisivi ) le ragazze non si fermano e loro si deprimono facendosi influenzare per tutto il resto della giornata.

    Esci come scritto in maniera graduale dalla tua zona di comfort abituando progressivamente ad : esporti e parlare con sconosciuti.. Quando toccherà all’hb di turno sarai nella giusta condizione e molto più naturale.

    La musica serve fino ad un certo punto a mio avviso.. da quell’effetto pagliativo Che aiuta nel momento che la utilizzi ma svanisce un attimo dopo tolte le cuffie.. servono piccole VERE e PROPRIE scosse.

    Oltre a questo, crearsi piccole azioni prima di approcciare ti fa agire anche senza situazioni quali : ” la ragazza che sta per cadere in metro” perché non capita spesso di riuscire a trovare situazioni come queste da utilizzare Come Hook.

    Prova ciò che ho scritto nell’articolo:

    Missioni Pre
    sposta il focus
    prendi poco sul serio il tutto ( si chiama game apposta )
    Decisione. ( se non lo sei tu che fermi lei, perché deve esserlo lei, indecisa di natura …)

    Steve

  7. Giuseppe dice:

    “una HB bruciata ci insegna molte più cose di una non approcciata o addirittura chiusa con successo”.
    In base a questo ragionamento non “esistono fallimenti, ma solo 999 modi di non inventare la pila” (Volta, quando gli facevano notare che all’inizio i suoi esperimenti erano tutti fallimentari)

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Saggio è colui che arriva in fondo alla lettura e al proprio percorso di vita.

    Premetto che ho passato, tante tante tante tante ore con gli istruttori Kita e Chanel. Le ho passate facendo teoria, pratica e rapportandomi a loro.

    Sono persone che per qualche motivo, ad un certo punto della... ..continua a leggere

    Fabio Allera Avatar Fabio Allera
    30/11/2018
  • Ho partecipato ad un 1 to 1 con Rafael. Bella persona, aperta e molto competente. Al di là di quella che può essere la teoria o la pratica, credo la cosa più importante sia il cambio di mentalità. Questo sta alla base di tutto. Abbiamo lavorato molto su... ..continua a leggere

    Gabriel Effe Avatar Gabriel Effe
    21/11/2018
  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018