Galanteria e seduzione
5 - 1 voti

Galanteria e seduzione

galanteria e seduzioneIl legame tra galanteria e seduzione a prima vista sembrerebbe molto semplice. Nell'immaginario comune il tipico seduttore ha nella galanteria una delle sue armi da conquista più rinomate.

Nel game, però ci sono diverse opinioni sull'uso della gentilezza e sulla quantità di attenzioni da concedere ad una donna.

Una delle domande più frequenti che i studenti dei nostri corsi fanno riguardo la galanteria e seduzione, in particolar modo per il nightgame, è se si debba o no offrire da bere ad una donna.

Galenteria e seduzione: pagare o non pagare da bere ad una donna?

In alcuni manuali, offrire da bere è altamente sconsigliato soprattutto per non dare subito un'immagine di uomo troppo servile.

Personalmente non sono del tutto d'accordo. Dal punto di vista culturale, specialmente in Italia, il legame tra galanteria e seduzione è molto forte. Un uomo che non offre da bere ad una donna rischia di apparire tirchio e poco sicuro di se. A mio avviso, però, il problema non sta nel gesto di pagare in se, ma nella motivazione.

Per me galanteria e seduzione vanno di pari passo, quindi sono favorevole a pagare da bere o altro ad una donna, l'importante è che non si faccia unicamente per “trattenerla” vicino a sé.

In altre parole non si dovrebbe cercare di “pagare” il tempo e l'attenzione di una donna, ma semplicemente di condividere un momento di divertimento o intimità.

Come dicevo, galanteria e seduzione sono decisamente correlate, ma la vera galanteria dovrebbe per lo meno apparire disinteressata. Diversamente si correrebbe il rischio di sembrare veramente troppo servili e bisognosi. Senza contare inoltre che probabilmente non porterebbe nessun risultato sicuro.

Nel caso specifico, sono sicuro che molti di voi avrete visto o vissuto la scena. Un uomo appoggiato al bancone di un bar, vede una bella ragazza, si presenta e la offre da bere, lei sorride, accetta, ringrazia e dopo pochi secondi (e poche parole) saluta e dice di dover raggiungere le amiche. Senza un approccio adeguato, ovviamente, offrire da bere non basta.

Come usare galanteria e seduzione a nostro vantaggio dunque?

Galanteria e seduzione funzionano soprattutto quando la prima integra la seconda. Serve decisamente un certo equilibrio tra garbo, attenzione e una buona qualificazione (chi ha frequentato i nostri corsi sa esattamente a cosa mi riferisco…). La galanteria può essere un’efficace metodo quando, oltre ad impressionare positivamente, rende più facili le nostre mosse nel game.

Per esempio, avere dei modi galanti può sicuramente tornare utile per creare i presupposti per un “isolamento”, ci può aiutare per gestire set multipli a nostro piacimento, oppure per presentare o mascherare al meglio test di accondiscendenza.

Il rapporto, quindi, tra galanteria e seduzione risulta, a mio parere, decisamente stretto e funzionale per il game. Al di là di tecniche e stili personali, sapere usare la galanteria, nei modi e nei tempi giusti, viene percepito da maschi e femmine come un segno di sicurezza e spiccata intelligenza sociale, caratteristiche fondamentali per un ottimo seduttore.


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Vero Uomo
Leggi gli altri articoli scritti da:
Data di pubblicazione: 04/12/2012

Biografia dell'Autore

Omar è un ex istruttore ai nostri corsi di seduzione dal vivo, Contattaci per ulteriori info.

Commenti

  1. Sayuri dice:

    Ciao Omar,
    i tuoi sono attimi consigli, ma credo che la questione dell’offrire da bere o meno a una donna possa essere risolta in modo più semplice senza stare lì a chiederselo.
    Come hai detto tu in Italia è buon uso offrire da bere, ma se capita la scena da te descritta dell’uomo appoggiato al bancone, il finale nella maggior parte dei casi sarà quello che hai detto tu.
    Io credo che bisognerebbe prima cercare di approcciare e instaurare un dialogo e poi offrire qualcosa sia per mostrarsi galanti sia per continuare la conversazione. Non offrire nulla se si è in un locale sarebbe davvero scortese e poco da “uomo”!
    Sono d’accordo sul fatto che galanteria e seduzione vanno di pari passo, di certo un uomo educato e affascinante avrà più opportunità di fare colpo.. non piacciono a nessuno gli sbruffoni arroganti! Gli uomini con un certo savoir-faire ispirano maggiore fiducia e le donne si lasciano più andare.

  2. Marilù dice:

    In Italia specialmente le donne ritengono che pagare da bere sia un gesto quasi dovuto. E’ semplicemente radicato nel nostro modo di fare. Come dice Sayuri però, approcciare con un drink spesso non dà i risultati sperati, di certo se mi paghi da bere e poi incominci con le solite domande da “non ho niente da dire” allora quel drink non ti servirà a niente piuttosto dovresti essere anche capace di avere una conversazione stimolante con me. E’ pur vero essere galanti non significa solo offrire da bere, se mi offri un drink ma poi ti comporti da villano neanche questo ti porterà a molto. Le donne amano sentirsi delle piccole principesse in fase di approccio, apprezzano sicuramente gesti gentili come offrirle l’unica sedia disponibile, preoccuparsi di offrirle una spalla per appoggiarsi in vista di una salita (difficile per lei a causa dei tacchi) e carinerie varie. C’è però una grossa differenza tra cavalleria e servilismo, se le carinerie sono fatte con charme la donna saprà ben riconoscerle e non vi scambierà per il suo cameriere personale, anzi le carinerie che le farete stimoleranno il suo essere femmina e tirerà fuori tutto il suo savoir faire….

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Saggio è colui che arriva in fondo alla lettura e al proprio percorso di vita.

    Premetto che ho passato, tante tante tante tante ore con gli istruttori Kita e Chanel. Le ho passate facendo teoria, pratica e rapportandomi a loro.

    Sono persone che per qualche motivo, ad un certo punto della... ..continua a leggere

    Fabio Allera Avatar Fabio Allera
    30/11/2018
  • Ho partecipato ad un 1 to 1 con Rafael. Bella persona, aperta e molto competente. Al di là di quella che può essere la teoria o la pratica, credo la cosa più importante sia il cambio di mentalità. Questo sta alla base di tutto. Abbiamo lavorato molto su... ..continua a leggere

    Gabriel Effe Avatar Gabriel Effe
    21/11/2018
  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018