Pattern PNL

Corso di comunicazione

Corso di comunicazione

corso di comunicazione
Corso di comunicazione

Quando decidiamo di intraprendere la strada della formazione e crescita personale, prima o poi arriveremo a frequentare un corso di comunicazione. Grazie a questi corsi avremo la possibilità di destreggiarci in una comunicazione efficace ” L’arte del saper parlare con ogni individuo facendogli mantenere una capacità di ascolto e di comprensione molto alta ”

Per essere dei bravi comunicatori bisogna capire come parlano i nostri interlocutori e conseguentemente adattarci al loro linguaggio per poter essere più persuasivi. La prima cosa che bisogna sapere, è che ci sono 3 canali comunicativi diversi: visivo – uditivo – cinestetico/cenestetico.

Ognuno di questi 3 canali rappresenta un diverso modo di assorbire informazioni dal mondo che ci circonda e di conseguenza un diverso modo di rappresentarlo. Oltre a tutto ciò, bisogna sapere che a seconda della dominanza che abbiamo verso uno di questi canali, il nostro verbale – non verbale e paraverbale è molto diverso.

Per prima cosa dobbiamo capire: cosa rappresentano e quanto influiscono nella nostra comunicazione.

Verbale : “7% di una comunicazione efficace“ Le parole che noi utiliziamo in una conversazione

Non verbale o fisiologia : ” 55% di una comunicazione efficace ” ovvero la nostra gestualità

Paraverbale: ” 38% di una comunicazione efficace ” come utiliziamo la voce, ovvero velocità, volume, timbro.

Abbiamo ben compreso il motivo per cui bisogna fare molta più attenzione a come diciamo le cose piuttosto che pensare solo ai vocaboli. Pensate di dire, ad esempio la parola “ciao” pensate ad esempio di dover salutare una persona che non vedete da tanto tempo e voi siete entusiasti di reincontrarlo ” Ciaooo!!! “. Ora invece pensate al vostro saluto a una persona che non conoscete tanto e magari che disprezzate anche ” Ciao…”. Completamente diverso!

Se ci pensate bene, a seconda di come noi siamo interiormente (felici – tristi – arrabbiati – ansiosi), il nostro modo di comunicare cambia. La maniera migliore per trasmettere energia e sicurezza nella nostra comunicazione è di mantenere una postura dritta e di guardare dritto negli occhi i nostri interlocutori.

Classifichiamo i canali comunicativi:

Visivo : Verbale : guarda – vedi – osserva – immagina

Non Verbale: Gesticola tanto – ha una respirazione alta ( toracica )

Paraverbale: parla veloce – volume alto

 

Uditivo: Verbale : Senti – Questa cosa mi suona bene – mi piacerebbe sentirti dire…

Non Verbale : medio gesticolatore  – Respirazione ad altezza media

Paraverbale : parla a velocità media – ha un volume di media intensità

 

Cinestetico: Verbale : mi metto nei tuoi panni – sono emozionato – provo a.. —

Non Verbale : gestualità piuttosto ridotta – respirazione diaframmatica (bassa)

Il gentil sesso ti sta dando del filo da torcere?

Paraverbale : velocità di dialogo lenta – volume basso

Capendo queste categorie, abbiamo gli strumenti necessari per avere una comunicazione più efficace e una maggiore idea di cosa si può imparare in un corso di comunicazione e in un corso di pnl.

Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Pattern PNL

Leggi gli altri articoli scritti da:
Sono disponibili altri articoli con queste Tag: comunicazione non verbale

Data di pubblicazione: 

23/02/2012

Alessandro Bolelli

Alessandro è un ex-collaboratore ai nostri corsi di seduzione dal vivo. Contattaci per ulteriori info. Siamo felici di ricevere i tuoi commenti al suo post.

Un Commento

  1. Complimenti!!

    Articolo molto interessante!

    E’ sbalorditivo come, in una conversazione efficacie sia solo il 7% attribuibile alle parole, e ben il 55% alla gestualità!!! Davvero il corpo dice molto di più di quello che esprimono le parole!

    Padroneggiare la comunicazione nei suoi molteplici aspetti significa aumentare in maniera considerevole la possibilità di raggiungere i propri obiettivi di crescita personale e professionale.

    La conoscenza della comunicazione non verbale permette di scoprire i segreti più intimi di se stessi, delle persone care e dei propri interlocutori e in una normale conversazione rivela un linguaggio al di la della parola.

    La posizione del corpo, i segni e i gesti che l’individuo esprime durante un pensiero e durante un dialogo non sono casuali, ma correlati ai suoi stati emotivi…

    Bisogna imparare quindi a comunicare in modo ampio, con corpo e parole!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Close