Leadership e dominanza
5 - 1 voti

Leadership e dominanza

Leadership e dominanza

Leadership e Dominanza

Leadership e dominanza: due caratteristiche importanti per il successo di uomo

Parliamo di leadership e dominanza, cioè di due processi evolutivi che fanno parte della nostra società: la leadership è di natura sociale, la dominanza è di origine naturale, una sorta di selezione naturale.

La selezione naturale, come tu sai, si attua sin di tempi dei dinosauri e la specie che sopravviveva era quella che diventava la razza predominante.

Questo per dirti che la prerogativa dell'uomo ad essere dominante è proprio una conseguenza dell'istinto naturale, che ti spinge ad essere superiore e vincente sugli altri.

Leadership e dominanza sono due caratteristiche apparentemente diverse, ma sotto certi aspetti possono avere dei punti in comune, che poi vedremo dopo.

A chi non è mai capitato di svegliarsi al mattino e di pensare quanto sarebbe bello se fossi ricco e famoso? Lasciamo perdere il ricco, ma diventare famoso forse è una questione di voler piacere maggiormente alle persone e magari anche la voglia di poter comandare e coordinare delle persone.

Esempi pratici di leadership e dominanza

Prendiamo un attore, bella vita, macchine, donne, sesso e champagne, ma diciamo che per ottenere tutto questo bisogna lavorare sodo, a volte, ed avere quel qualcosa che ti distingue dalla massa; la bellezza, la prestanza fisica, la capacità di recitazione, la voglia e la capacità di distinguersi per qualcosa e cosi via…

La leadership notoriamente è tipica di capi ufficio, di capi di gruppi di persone da coordinare o che si riuniscono per seguire e mettere in pratica consigli e suggerimenti di un persona che sa darli al meglio.

Quando sei all'interno di un gruppo di amici con la quale hai sicuramente affiatamento e molte cose in comune, allora puoi dire di essere in una situazione possibile di leadership.

Non devi essere bello o un modello né per essere un leader, né per essere dominante, ma avere cervello ed essere in grado di utilizzare al meglio la tua razionalità quando serve, o il tuo fascine e la tua sensualità dove occorre.

La leadership è una dote importante e si raggiunge con delle caratteristiche che ti diversificano dagli altri. La calma e la capacità di reagire in maniera razionale di fronte ad ogni tipo di situazione è molto importante e quando tu sei di fronte ad una persona che invece di urlare o di lamentarsi riesce a mantenere un ottimo self-control, beh stai certo che hai di fronte un possibile o quasi certo leader.

La leadership caratterizza un uomo che sa che la frenesia non risolve i problemi che esistono ed esisteranno sempre, che agisce per risolverli e che si adopera di persone capaci e decise per trasformare le situazioni al meglio.

La leadership si esprime anche attraverso atteggiamenti  che indicano sicurezza, emotività controllata e senso dell'umore controllato. Un giullare o un comico di professione non sono esempi di leadership e dominanza, perché per conquistare o suscitare simpatia, il leader non fa il simpaticone se non all'occorrenza e sempre con limitazione.

Leadership e dominanza si fondono insieme o comunque hanno in comune la caratteristica della superiorità e della sicurezza. Essere superiori è sinonimo di sicurezza delle proprie azioni, sempre rivolte al successo o alla risoluzioni di situazioni da migliorare.

Utilizza un linguaggio pulito e senza espressioni volgari, non si vanta mai delle proprie qualità, non deve dimostrare niente a nessuno e soprattutto riesce a trascinare e mettere sulla sua lunghezza d’onda altre persone nella quale suscita ammirazione e sicurezza.

Essere dominante è sinonimo, secondo me, di virilità e mascolinità e può essere una prerogativa riferita sia al sesso maschile che al sesso femminile. Una donna decisa e capace di sopportare ritmi molto stressanti, che svolge lavori molto pesanti e magari, come si dice, lavori da uomini, è evidente che possiede una buone dose di mascolinità maggiore rispetto ad altre donne.

Se ti guardi in giro e osservi con intelligenza il comportamento dell'uomo nella coppia, per esempio per strada, ebbene dai piccoli gesti che compie accanto alla sua donna, ti puoi accorgere chi dei due conduce il gioco.

Se abbraccia la compagna mentre passeggiano o se guida l'auto, beh, quella è la classica situazione dove la dominanza è tipica dell'uomo; se invece ti giri e vedi uno scooter dove chi guida è la donna, o se per strada è lei ad abbracciare lui o vedi che lo tira per la mano, allora quella potrebbe essere la situazione inversa dove la dominanza è data dalla donna.

Due spalle larghe e muscolose non sempre sono espressione di dominanza e virilità, a mio parere, quindi non devi avere per forza la prestanza fisica tipo Rambo, ma quello che puoi fare è sicuramente tenerti allenato e poi cercare di trovare una persona che ti stia accanto, che ti stimi, che ti ami e con la quale avere un’ottima intesa sessuale.

La virilità e dominanza per te che sei uomo, si esprime prima di tutto nel rapporto di coppia, mentre la leadership si esercita all’interno della società, di una comunità, con tanti individui e in molteplici situazioni, anche molto frequenti.

Essere dominante e virile con la propria compagna è molto facile, conduci sicuramente tu il gioco tra le lenzuola mentre la tua lei è quella che sarà predominante nel gioco della seduzione, per la sua sensualità e per sua la capacità di farti arrivare al massimo del piacere.

Leadership e dominanza hanno in comune, se ci pensi, il fatto che ti portano ad interagire con altre persone sia per motivi di natura sociale, sia di natura personale; il leader come il maschio virile provano piacere nel sentirsi ammirati, ma il primo non lo manifesta direttamente mentre il secondo lo manifesta e se ne vanta.

Spero Ti Sia Piaciuto Questo Articolo Su Leadership E Dominanza – Facci Sapere Che Ne Pensi?


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Vero Uomo
Leggi gli altri articoli scritti da:
Data di pubblicazione: 15/06/2013

Biografia dell'Autore

Nata e vive a Genova ed adora scrivere fin da quando era piccola. Ha seguito corsi di letteratura e di psicologia e nella sua vita ha quasi sempre lavorato come impiegata d'ufficio. Ha cominciato da giovanissima a scrivere moltissimi diari e, dopo la perdita di sua madre, ho ricominciato a scrivere prima poesie in rima, ed ora sta scrivendo fiabe per bambini. Scrive articoli per alcuni portali ed adora trattare argomenti profondi e importanti per esprimere se stessa e nel contempo dare qualche consiglio a chi legge i suoi scritti.

Commenti

  1. Giulioxxx dice:

    Cos’è la dominanza, l’alphaness, l’essere leader..?

    Magari il comportarsi da padrino, da ‘tosto’ o da cattivo.
    Molti credono sia questo, o magari credono che sfrecciare con una grossa macchina, capi superfirmati, atteggiamento impostato e serio sia da persone di alto status sociale.

    Ma non è così e Alessandra in quest’articolo lo spiega alla perfezione!!!

    Ciò che intendo io per dominanza infatti è tutta un’altra cosa. I beni estetici e materiali sono una minima faccia della medaglia, o spesso nemmeno quella. La dominanza è qualcosa che si ha nella mente e dalla mente si ripercuote in ciò che fai, in come sei, in come agisci.

    Puoi avere tutto e stare in tv ma le persone percepiranno, se non ce l’hai, che l’alphaness e la dominanza ti mancano.

    Fai l’attore se vuoi, ma non potrai fingere per sempre. Scimmiotta una parvenza di potere se vuoi ma non è così che lo dimostri. Il potere non è ciò che spesso si crede.

    Il potere non è forza diretta. Il potere non si compra. Il potere non si mostra!!!
    Il potere si acquisisce e lo si fa proprio!!!

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Il corso si è concentrato molto sulla fase di approccio, e penso che sia una scelta giusta. ho imparato alcune tecniche e soprattutto mi sono liberato di molta ansia e caricato a mille per approcciare e relazionarmi a piu ragazze possibili. gli istruttori ci hanno spronati dall'inizio alla fine per... ..continua a leggere

    fabio fabio Avatar fabio fabio
    13/04/2019
  • Ho partecipato al bootcamp di Firenze e devo dire che mi sono trovato bene sia con i corsisti che con Giulio e Chanel. Ho appreso delle tecniche nuove nell'arte della conversazione e ho capito le modalità di relazione da adottare e che sono utili nei successivi istanti di conoscenza della... ..continua a leggere

    Simone Simone Avatar Simone Simone
    11/04/2019
  • Ciao a tutti. ... ..continua a leggere

    Giorgi Renzi Avatar Giorgi Renzi
    11/04/2019
  • Ciao a tutti. ... ..continua a leggere

    Giorgi Renzi Avatar Giorgi Renzi
    10/04/2019
  • Rafael è una grande persona, mi ha aperto un mondo che sottovalutavo da tempo, non solo per approcciare le ragazze ma soprattutto per migliorare tutti gli aspetti della mia vita. Il bootcamp mi ha dato la possibilità di metterti in gioco, Rafael si aspetta moltissimo dai suoi allievi, risponde ad... ..continua a leggere

    marco manzoli Avatar marco manzoli
    12/03/2019