Fine di un amore
5 - 1 voti

Fine di un amore

Fine di un amore

fine di un amore

Fine di un amore

Porre fine ad una storia è una cosa difficile da fare e da accettare, sia che si tratta di lasciare che di essere lasciati. In un post precedente affrontavo un argomento molto similare e ho preferito concentrarmi su quelli che solitamente sono gli errori più comuni di voi uomini alla fine di un amore, e di conseguenza vi ho consigliato un analisi su voi stessi, un approfondimento delle motivazioni e cause che hanno portato alla rottura, gli step da attuare per poter recuperare e vivere meglio.

Prospettive della Fine di un amore

Fine di un amore però significa anche e soprattutto prospettive diverse: se la storia finisce vuol dire che i pareri di entrambe le parti diventano troppo contrastanti e si fa fatica a trovare un comune punto d’incontro, forse perché non si vuole più o perché poco motivati. Quindi, se nel precedente post analizzavo cause, effetti e miglioramenti utili all’universo maschile, questa volta invece voglio portarvi a paragone le differenti reazioni, basate su una mini intervista fatta ad un tester uomo, Diego, e un tester donna, Alessia, e su come viene vissuta la fine di un amore, cercando di considerare così le indubbie differenze e tempi di reazione, ma anche un punto di vista assai differente dal vostro, e cioè quello femminile! Potreste trarne qualche insegnamento utile, da poter sfruttare a vostro favore!

Fine di un amore: L'intervista

D: Come reagisci la prima settimana dopo la fine di un amore?

Alessia: Disperazione totale. Sia che lasci che venga lasciata è davvero una forte batosta da smaltire e vivo solitamente la prima settimana piangendo, chiudendomi a casa, tra la speranza di un ritorno o di un gesto riappacificatorio e il pensiero costante se sia davvero il caso di continuare la storia.

Diego: Mi prendo subito i miei momenti di libertà e faccio quello che, stando in coppia solitamente non facevo, alias un’uscita in più con gli amici, una serata per me, guardare alla tv ciò che mi pare, e perché no, sentire chi mi pare.

D: Come prosegue la settimana dopo?

Alessia: La settimana dopo è chiarificatrice: se non ci sono stati contatti, né ci sono ripensamenti, comincio a pensare che non gli manco, di conseguenza c’è poco sentimento, e quindi comincio a pensare che sia meglio così e comincio a fare due conti, e pensare un pò a me stessa.

Diego: Dopo una settimana, se la storia per me è importante, comincia a mancarmi, anche perché dopo una settimana di libertà assoluta comincio invece ad apprezzare gelosie, accortezze e attenzioni che la mia ragazza aveva. Penso ad un ritorno o almeno a fare la pace!

D: Pensando alla tua storia, cosa pensi di aver sbagliato?

Alessia: Sicuramente mi faccio un esame di coscienza, le storie non sono tutte uguali, e può succedere che in una storia io sia stata impeccabile, come in un’altra invece non mi sia comportata propriamente da fidanzata. Una volta focalizzata l’attenzione su di me, penso a cosa voglio io dalla persona che desidero al mio fianco: il mio uomo non deve essere avaro di tempo; capisco gli impegni, il lavoro, ma io sono la sua ragazza, non devo essere comoda al suo tempo. Un’altra cosa che desidero ardentemente è il noi: nelle cose belle così come nei problemi siamo sempre insieme, e vorrei che vengano considerate le sue e le mie opinioni, sforzi e idee. Che poi si rivelino sbagliate sarà da insegnamento per uno dei due, ma voglio considerazione non subordinazione nella coppia. Un’altra cosa che si può dire io pretenda è di non essere sfoggiata come un trofeo e sottovalutata in altri aspetti: io valgo tanto quanto la persona che è al mio fianco e vorrei riconoscesse anche altre mie caratteristiche non solo il mio aspetto fisico ad esempio. Infine vorrei che il mio uomo tifasse per me, non sia geloso semmai di un mio periodo un pò più florido e positivo del suo. Di invidia intorno ce n’è già tanta, non la voglio anche dalla persona che io considero essere la più importante della mia vita.

Diego: A meno che non abbia commesso io un errore irreparabile, o la rottura derivi dal mio interesse verso un’altra persona, vorrei che dall’altra parte ci fossero delle dimostrazioni d’affetto e piccole motivazioni che mi invoglino a fare anche il primo passo per il ritorno. Odio quando in un litigio la ragazza cerca di cambiarti, è una cosa che le donne inevitabilmente dopo un pò di tempo cominciano a fare. Un’altra cosa importante che mi interessa poi è l’indipendenza: la gelosia è una bella cosa, ma devo essere libero di bere una birra con gli amici o decidere che su una camicia va meglio una cravatta piuttosto che un’altra!

D: Quanto pensi sia importante la modalità del ritorno?

Alessia: IMPORTANTISSIMA. Certo, il fatto che ritorni è già una grandissima cosa, ma a volte sembra che gli uomini diano un pò per scontata la pace. Dopo una vera e propria rottura ci vuole un ritorno non dico cinematografico, ma sicuramente romantico e dolce, con la giusta tensione di chi non sa se potremo tornare insieme e investe il tutto per tutto.

Diego: Penso che il ritorno sia relativo, dipende dalla situazione e dalla modalità in cui ci siamo lasciati. Indubbiamente mi piacerebbe che la mia donna semmai mi stupisca accogliendomi a casa vestita in maniera particolare e sia un pò più docile del solito, semmai cucinandomi qualcosa per poi passare a parlare di noi. Ma già so che nella maggior parte dei casi è lei che si aspetta un ritorno a suon di fiori e scuse!

 

Se vi è piaciuto l'articolo " Fine di un amore " sentitevi liberi di lasciare un vostro commento.

 


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Vero Uomo
Leggi gli altri articoli scritti da:
Data di pubblicazione: 09/10/2012

Biografia dell'Autore

Mia è adetta al Customer Service di PUATraining Italia ormai da anni e come tale ha avuto modo di comunicare con migliaia di uomini. Mia è lieta di mettere a disposizione il suo "bagaglio culturale" in tema seduzione acquisito in questi anni sia tramite i suoi contributi al blog che fornendo consigli femminili tramite Consulenze Private o con le sue Pillole di Seduzione. Mia è felice di ricevere i tuoi commenti al suo post.

Commenti

  1. Sayuri dice:

    Ciao Mia,

    argomento che tocca molto il cuore.. la fine di una storia nel 99% dei casi è devastante, struggente e angosciante.

    Dalle risposte dei due ragazzi, la prima cosa che viene fuori è la diversa modalità di reazione. Lei si lascia trasportare subito dalle emozioni e poi comincia ad analizzare pian piano la situazione. Lui fa l’uomo forte per un po’, la pian piano la ferita comincia a bruciare. Classici modelli di ogni uomo e ogni donna.

    Di sicuro l’orgoglio sovrasta entrambe le parti, ma se un sentimento vivo e solo apparentemente offuscato c’è ancora si deve assolutamente tentare per non pentirsene in futuro e dirsi “perchè non ho fatto nulla?”.

    Tutto dipende anche dal modo in cui finisce la storia: c’è chi si scanna e chi riesce a parlare e a chiarire. nel primo caso recuperare è una strada tutta in salita, nel secondo ci sono buone probabilità, se non di tornare insieme magari di rimanere in buoni rapporti. Io ci credo nella possibilità di rimanere amico di un ex.

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018
  • Consulenza via Skype di 60 min. Ho affrontato, durante questa prima consulenza con Giulio, l'approccio e la conversazione. Un istruttore molto simpatico, professionale che ti mette fin da subito a proprio agio. Ne ho prenotate già altre due.

    Mina stanbien Avatar Mina stanbien
    26/10/2018
  • Il bootcamp di Milano ci ha permesso, grazie agli istruttori Kita e Rafael, di credere nel sogno di poter fare con sicurezza conoscenza con bellissime sconosciute e regalargli delle emozioni che ci faranno ricordare!

    Gli insegnanti sono stati professionali hanno gestito i nostri momenti bassi accompagnandoci verso i nostri obiettivi... ..continua a leggere

    Angelo Paglialonga Avatar Angelo Paglialonga
    01/10/2018