Essere un figo, un adone e puntare sulla bellezza
5 - 1 voti

Essere un figo, un adone e puntare sulla bellezza

Essere un figo, un adone e puntare sulla bellezza

Essere un figo e puntare sulla bellezza

Essere un figo e puntare sulla bellezza

Abbiamo detto più e più volte che essere un figo, un adone e quindi uno che punta tutto sulla bellezza non serve a molto. Abbiamo snocciolato molto bene nei nostri post l’ argomento. Ed è per questo, che ho deciso di fornirvi in questo mio intervento, delle informazioni molto interessanti che la psicologia ha donato al mondo della bellezza. Scoprirete quindi, grazie al libro del Dott. Marco Costa “psicologia della bellezza”, come essere un figo, un adone e quindi un cultore della bellezza può esservi d’aiuto nelle vita quotidiana.

Nella storia della psicologia sperimentale l'importanza dell'attrattività fisica nei rapporti sociali ha cominciato ad emergere negli anni Sessanta, scontrandosi subito con l'idea, ancor oggi ben radicata, che l'idea di bellezza sia soggettiva, determinata culturalmente, variabile storicamente e geograficamente, quindi impermeabile a qualsiasi analisi sperimentale. «Non è bello ciò che è bello», si dice da tempi immemorabili, «ma è bello ciò che piace». «La bellezza è negli occhi di chi guarda», si aggiunge, «non una proprietà intrinseca degli individui». E poi l'acuto finale: «Potreste mai giudicare un libro dalla sua copertina?». Affermazioni del genere, in fondo, sono tranquillizzanti: ci assicurano della nostra razionalità e immunità dalle ingannevoli apparenze. Peccato che non corrispondano affatto ai risultati della ricerca psicologica!

Essere un figo: i fattori

A determinare la bellezza estetica intervengono due gruppi di fattori: fattori intrinseci, universali, indipendenti dalla cultura, e fattori estrinseci, contingenti, legati al contesto storico-culturale. Quelli di interesse psicologico sono soprattutto i primi, i quali annoverano un numero elevatissimo di elementi: la statura, la conformazione dei denti, la grandezza della pupilla (nel passato le signore dell'aristocrazia usavano estratti di atropina, per indurre una dilatazione artificiale della pupilla e in questo modo apparire più attraenti),  il colore dell'iride, la presenza di occhiali, l'assenza o presenza di barba, la lunghezza ed il colore dei capelli, la grandezza e rotondità di occhi e labbra, le proporzioni del volto, la colorazione della pelle, la forma e grandezza del naso, il peso, la conformazione muscolare, il rapporto fra larghezza dei fianchi e della vita, la conformazione delle gambe, la presenza di difetti dermatologici come nei, lentiggini, per citarne solo alcuni che la ricerca ha dimostrato contribuire significativamente alla valutazione dell'attrattività estetica di un individuo.

Per rendersi conto di quanto l'attrattività giochi un ruolo chiave è sufficiente pensare a quei casi in cui essa risulta deficitaria. Una sfigurazione del volto in seguito ad un incidente o a una malattia dermatologica possono minare a fondo l'autostima e compromettere l'opportunità di avere buoni rapporti interpersonali, di trovare un partner o un lavoro. Pensiamo ai problemi di autostima e sicurezza di sé suscitati dall'acne negli adolescenti e a tutti i tentativi messi in atto per nascondere o attenuare rughe e altri segni di invecchiamento.

Essere un figo: gli studi sulla bellezza

Molti studi ci dicono che la “bellezza” (e per gli uomini, nello specifico, essere un figo, un adone) svolge un ruolo chiave nel modo in cui amici e partner si relazionano a noi, nella frequenza delle esperienze sessuali, nella durata dei rapporti interpersonali.

A parità di contenuto comunicativo, le persone belle sono più persuasive di quelle esteticamente non attraenti (perciò spesso utilizzate in pubblicità). Inoltre, trovano più facilmente lavoro e tendono ad avere impieghi più prestigiosi. Molte ricerche dimostrano poi come la bellezza giochi un ruolo di primo piano nel campo della scelta del partner e nello sviluppo di rapporti personali intimi, ed altrettante ne dimostrano un effetto facilitante nel ricordo dei volti e nella persuasione, ed un effetto inibitorio nell'attribuzione di responsabilità e nella criminalità. Sul piano giudiziario, infatti, le persone gradevoli tendono ad essere giudicate meno colpevoli rispetto a persone non attraenti e il loro comportamento, anche se sbagliato, viene giustificato da "cause esterne" (le "circostanze"), anziché associato direttamente alla volontà colpevole dell'individuo.

Spero vi sia piaciuto questo articolo sull'Essere un figo, un adone e puntare sulla bellezza.

La ricerca sperimentale ha dato questi risultati… Voi che ne pensate?


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Vero Uomo
Leggi gli altri articoli scritti da:
Data di pubblicazione: 16/09/2012

Biografia dell'Autore

Maria è una degli ultimi arrivi nel nostro team di blogger. Avendo vissuto sia al nord che al sud Italia ha avuto modo di avere a che fare con diverse tipologie di maschio italiano ed è, anche per questo, totalmente qualificata per condividere il suo punto di vista femminile su questo blog. Commenta pure i suoi post, sarà felice di ricevere i tuoi feedback.

Commenti

  1. Sayuri dice:

    Ciao Maria,

    questo è un argomento molto interessante e attuale nei rapporti interpersonali.

    Diciamo sempre che la bellezza di una persona sta dentro, nell’animo e non fuori. Questo è vero, ma curare il proprio aspetto fisico è altrettanto piacevole e gratificante per se stessi e per chi guarda.

    Si sa che il primo impatto gioca un ruolo fondamentale, e avere una bella presenza aiuta molto. Aiuta all’inizio, siamo chiari, se alla fine la sostanza e il cervello non c’è è inutile essere adoni, non si va da nessuna parte.

    E poi non fissiamoci con i modelli proposti dai media, quei tipi perfetti che ritroviamo nelle pubblicità e sui giornali. Sono tremendamente attraenti, ma usano il loro corpo proprio per produrre questo effetto, col corpo ci lavorano. Prenderli come esempi di “salute fisica” va bene, ma volerli imitare fino a farsi fare una faccia uguale alla loro mi sembra eccessivo.

    Voi cosa credete che sia la vera bellezza? Quello che si vede ad occhio nudo o bisogna scavare più a fondo?

Facci sapere cosa ne pensi

*

Stefano Muntean
Stefano Muntean
15 giorni fa
Stefano Muntean
Stefano Muntean
19 giorni fa
Ho avuto la possibilità di passare un'ora con Sebastièn Kita a Vicenza. Davanti a me ho trovato una brillante, carismatica ed intelligentissima persona con la quale abbiamo parlato dei miei problemi nella vita in generale e con le donne soprattutto nell'approcciarmi con loro e nel portare avanti una conversazione. Mi sono state donate nozioni e tecniche per sentirmi più a mio agio col gentil sesso ma soprattutto su come sentirsi meglio nella vita in generale cambiando quella che è la visione della vita. La vita è una e va vissuta al massimo! Quell'ora passata insieme è davvero volata e non vedo l'ora di poter incontrare anche altre persone fantastiche come Sebastièn Kita! Consiglio a tutti PUATraining Italia perché può davvero cambiarti la vita. La mia vita in un'ora è cambiata.
Andrea Belluzzi
Andrea Belluzzi
22 giorni fa
Recensione sul libro! RISCHIA! Muovi un primo passo verso la seduzione e verso la consapevolezza che puoi ottenere quello che vuoi se ti fissi un obiettivo! Piccoli risultati adesso ti incoraggiano per continuare continuare questo libro ti dice cosa fare nei momenti giusti! Prendi spunto da qui per poi continuare continuare crescere! È il connubio perfetto tra i due classici libri con cui tutti noi abbiamo iniziato... questo è la sua evoluzione... Consigli per se stessi e per il Comportamento con gli altri... In questo 2017 ho sedotto ragazze che fino allo scorso anno non avrei mai pensato di poter avvicinare... Questo libro è la chiave
Guarda tutte le recensioni Facebook
Alessandro Ciuci
Alessandro Ciuci
2 mesi fa
Ho fatto una consulenza telefonica di un'ora con Massimiliano. Sono rimasto molto soddisfatto. Massimiliano è innanzitutto una persona trasparente e sincera, e, in secondo luogo, un istruttore con una conoscenza del mondo seduttivo, una proprietà di linguaggio e un'empatia fuori dal comune. È stato capace di sciogliere ogni dubbio e di offrirmi consigli davvero preziosi.
Giorgio Frascella
Giorgio Frascella
3 mesi fa
Ho effettuato un corso da 15 ore circa con il responsabile di zona Massimiliano. Sono rimasto molto contento per i due giorni trascorsi con l'istruttore che si é mostrato fin da subito gentile e disponibile. Avendo intrapreso per la prima volta un corso del genere pensavo di trovare qualche difficoltà e difatti non é stato semplicissimo, soprattutto per alcuni aspetti che bisogna allenare e migliorare. Nel complesso mi ritengo comunque soddisfatto perché ho appreso una base che ritengo solida e adesso devo cercare di allenarla. Ringrazio ancora tantissimo Massimiano per la pazienza e il continuo supporto, super consigliato.
Giorgio Fx
Giorgio Fx
3 mesi fa
Ho visionato il primo video di Stealth Attraction. La sera stessa son andato a ballare con una mia amica-spalla; ho visto una bellissima ragazza, quindi, anche se era da un po' che non lo facevo, ho deciso che quella sera avrei avuto il suo numero, perciò ho pensato di applicare le tecniche illustrate nel video, ovviamente adattate alla situazione: ho cercato di aumentare il mio valore (son andato a ballare con la mia amica-spalla gran gnocca, poi ho salutato le altre mie amiche nella sala, ho parlato anche con amici uomini, ho cambiato spesso posizione) mi sono avvicinato a lei in modo discreto creando l'interesse facendo battutine e scherzando con lei. Alla fine è stata lei a cercarmi, finché le ho chiesto il numero e me lo ha dato. In pratica ho avuto il 100% di successo. Era da un po' che mi ero impigrito con le ragazze e debbo dire che il vostro prodotto ha funzionato alla grande. Non vedo l'ora di guardare gli altri video. Soldi proprio ben spesi.
Guarda tutte le recensioni Google