Riconquistare una ex

Tradire la propria donna per un’altra

tradire la propria donna per un altraCi sono delle persone che non riescono a restare fedeli alla propria partner e che quindi tendono a tradire la propria donna per un’altra. Quasi come se l’infedeltà facesse parte del patrimonio genetico di alcuni uomini. Come mai alcuni di essi sono così propensi al tradimento? Cosa cercano al di fuori della coppia?

Gli uomini, più delle donne, hanno la tendenza a trascinare relazioni parallele, la moglie e l’amante, la famiglia ufficiale e la “seconda casa” clandestina. Si sentono buoni mariti  perché provvedono alla moglie e non le fanno mancare niente e non la lascerebbero: un certo senso del dovere li tiene ancorati a casa. Ci sono uomini che amano molto la compagna ma sono inconsciamente spaventati dall’intensità del legame: il tradimento garantisce loro la distanza di sicurezza da un sentimento che temono possa renderli dipendenti, succubi della donna amata.

Inoltre quello che spinge gli uomini a tradire la propria donna per un’altra, è la ricerca di quella carica erotica che si è affievolita nel rapporto.

“Tradire la propria donna per un’altra” è un evento sconvolgente, minaccia la fiducia reciproca, è un venir meno del “noi”, della fusione della coppia. Chi viene tradito rimprovera all’altro di muoversi da solo, trasgredendo l’unione totale. Spesso si è portati a formare una coppia per la paura della solitudine, per un bisogno di sicurezza e non perché si è interessati veramente all’altro.

Ma, mettendomi ora un po’ nelle vesti di avvocato del diavolo,  chi possiamo considerare  più “normale”: l’ uomo che tradisce o pensa al tradimento, o quello che non ha mai avuto nessun desiderio al di fuori della coppia?

Autoimporsi la fedeltà, magari in contrasto con i desideri reali che spingerebbero verso un’altra persona, può essere considerato in assoluto una cosa positiva?

Non voglio di certo fare l’elogio dell’infedeltà, ma piuttosto spingere a riconsiderare cosa significa, per ognuno di noi, essere fedeli o infedeli a “se stessi”. Nel “patto” alla base di ogni rapporti di coppia, il concetto di fedeltà dovrebbe essere strettamente legato a quello di “libertà”: chi rimane in una coppia in maniera forzata sicuramente tradisce se stesso.

Quel patto va rinnovato di continuo durante le fasi della vita, per valutare quali comportamenti debbono essere considerati, di volta in volta, “tradimento” e quali no. Se l’infedeltà fosse casuale, episodica, potrebbe rivelarsi anche un elemento, in qualche modo, costruttivo, aiutando a focalizzare aspetti della coppia che non funzionano più. Se invece diventasse la regola, il meccanismo diventerebbe con tutta probabilità controproducente per il benessere della coppia.

La fedeltà ha connotazioni totalmente soggettive che diviene necessario, per chiunque, stabilire dei limiti, dei confini.

Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Riconquistare una ex

Leggi gli altri articoli scritti da:

Data di pubblicazione: 

12/06/2012

Maria

Maria è una degli ultimi arrivi nel nostro team di blogger. Avendo vissuto sia al nord che al sud Italia ha avuto modo di avere a che fare con diverse tipologie di maschio italiano ed è, anche per questo, totalmente qualificata per condividere il suo punto di vista femminile su questo blog. Commenta pure i suoi post, sarà felice di ricevere i tuoi feedback.

Un Commento

  1. Io ho un idea tutta mia del tradimento, che Maria a trattato bene in quest’articolo.

    Innanzitutto sono d’accordo sul fatto che il concetto di fedeltà è molto difficile da definire. Diciamo che ha dei confini molto variabili.

    Io non potrò mai essere fedele al 100% alla mia donna… Perché per me, già il pensare e fantasticare su un altra donna è un tradimento… O meglio l’inizio di un tradimento.

    La mia mente viaggia molto, e a volte questi viaggi sono accompagnati dai fatti (sto dicendo tra le righe che tradisco la mia donna).

    Forse accade perché è la mia indole o forse perché lei non è la donna che fa per me, e sono un codardo perché non ho il coraggio di dirglielo.

    Cerco altrove ciò che la mia donna non mi dà più… Quella carica erotica affievolita dell’abitudine, quella dose di attenzioni e di coccole… Il gusto del nuovo e del proibito.

    Sono proprio una contraddizione… Cioè io sono molto rigido e intransigente sull’ argomento tradimento… Ma tradisco….

    E davvero mi detesto per questo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Close