Rivale in amore
5 - 2 voti

Rivale in amore

Rivale in amore

rivale in amore

Rivale in amore

In amore e in guerra tutto è lecito: facile a dirsi, ma quando poi ci si ritrova davvero nella situazione di doversi “contendere” l’interesse per una persona come ci si comporta?

La maggior parte di chi incontra un rivale in amore si fa trovare arrendevole e pronto ad abbandonare il campo in questi casi: annoiati dal fatto di doversi contendere una persona, dover “civilmente” scontrarsi con un’altra che ha il nostro stesso interesse, e seppur in minima parte si è spaventati da un possibile fallimento, tendenzialmente si lascia andare una persona che fino a cinque minuti prima sembrava essere tanto importante ed essenziale e improvvisamente perde di valore.

Fortunatamente questa non è sempre la reazione scatenata: c’è chi invece ama contendersi una donna e non accetta un ipotetico rivale in amore. Quindi, se da un lato c’è la resa, dall’altro scatta la vera e propria guerra, nonché l’istinto e la sopravvivenza “animale” di dover cacciare la preda e portarsela a casa. Questo perché avere un rivale in amore non è sempre una cosa negativa da cui fuggire: la sana competizione rende la persona dei desideri più appetibile, interessante e fornisce un motivo in più per cercare di dare sempre il meglio e risultare vincitori. Questi, aumenta anche l’importanza della persona in sé e accresce l’autostima nel caso in cui la guerra termina con la propria vittoria.

Altro discorso è quando il rivale in questione ha già un partner: in questo caso ci si va ad implicare in una situazione più grande di noi, ma che non è da considerarsi completamente come un suicidio poiché è da valutare il fatto che, se si è riusciti ad entrare anche solo di lato in una relazione già affermata, la relazione in sé ha piccoli problemi di coppia e siete stati in grado di intrufolarvi perché vi è stato permesso di farlo.

In altri rari casi succede anche di terminare la contesa con situazioni degeneranti, quali scenate, botte e appostamenti sotto casa. Valutando quindi tutti i punti di vista dell’avere un rivale in amore, come si può reagire in maniera proficua, senza danni, e con la vittoria sul nemico? Ecco alcuni piccoli consigli:

-          Esibire i propri punti di forza, convincendosi di non avere nulla in meno rispetto al vostro concorrente e “sperando” che siano ben accetti dalla persona contesa;

-          Non concentrarsi solo sulla parte fisica: è palese che anche l’occhio vuole la sua parte, ma la donna cerca fondamentalmente braccia forti e sicure che la proteggano e una persona che la ascolti e la comprendi, piuttosto che un semplice fotomodello da portarsi dietro;

-          Non ostentare cose non veritiere, ad esempio un lavoro, perché potrebbe essere motivo di delusione futura nel momento in cui le carte poi verrebbero scoperte e messe in tavola;

-          Non farsi prendere dalla gelosia: questa per la donna è una fase decisionale e possessività e troppa pressione non farebbero altro che spingerla tra le braccia di chi le fa meno problemi e più la comprende, quindi non è il caso di far uscire fuori un’ossessione compulsiva, quanto piuttosto potete usarla per dimostrare a lei quanto ci tenete;

-          Se capita di passare del tempo col vostro rivale, trattatelo come un vostro buon amico: così facendo salirete di livello agli occhi della ragazza e farete rodere lui, lasciandolo quasi atterrito dalla vostra tranquillità;

-          Corteggiarla: non perdete di vista il fatto che la rivalità nasce dall’interesse per una ragazza; quindi piuttosto che accanirsi su come far “perire” l’altro, concentratevi a conquistare e riempire di attenzione chi è che poi dovrà scegliere;

-          Non preoccuparsi di chi lei considera come un buon amico o come un fratello: le donne in questo sono chiare, e se considerano una persona in tal modo non ci sarà mai nulla che cambierà ai loro occhi, quindi inutile dubitare;

-          Prendere la rivalità con sportività aiuterà comunque a uscirne da vincitore, e nel caso in cui la ragazza dovesse “rimbalzare” da una persona ad un’altra, forse è il caso di chiedersi se sia proprio lei quella che stiamo cercando oppure se è solo un accanimento bello e buono!

Si tratta quindi di una vera e propria sopravvivenza quella dell’avere un rivale in amore, una sorta di teoria di Darwin modernizzata, durante la cui lotta c’è sempre una costante: lo screditamento e il mettere in cattiva luce l’altro contendente. Può essere a volte una buona arma, ma è un coltello a doppia lama perché nel caso voi esageriate o comunque riveliate cose pesanti e non vere, non farete altro che una brutta figura e spingerete letteralmente la ragazza nelle braccia del “nemico”!


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Topiche di seduzione miste
Leggi gli altri articoli scritti da:
Sono disponibili altri articoli con queste Tag: avere un rivale in amore Data di pubblicazione: 27/06/2012

Biografia dell'Autore

Mia è adetta al Customer Service di PUATraining Italia ormai da anni e come tale ha avuto modo di comunicare con migliaia di uomini. Mia è lieta di mettere a disposizione il suo "bagaglio culturale" in tema seduzione acquisito in questi anni sia tramite i suoi contributi al blog che fornendo consigli femminili tramite Consulenze Private o con le sue Pillole di Seduzione. Mia è felice di ricevere i tuoi commenti al suo post.

Commenti

  1. Lucrezia dice:

    Vi state confrontando con un rivale? Bene… che la sfida abbia inizio… senza esclusioni di colpi, proprio così come diceva Mia nel suo articolo.. Una sorta di “lotta darwiniana modernizzata”.

    Che fare?? Provo a dirvi cosa faccio io quando mi trovo davanti una rivale.

    Come dice il buon Renato Zero, la prima domanda che dovete porvi è: “Lui chi è? Perché mai se lo porta con sé, il suo ruolo mi spieghi qual è…???” etc etc.

    Lui chi è? Se è il suo migliore amico il loro rapporto potrebbe essere tale da scatenarvi un po’ di gelosia, ma fermarsi sulla linea del “per me è come un fratello”. Dunque potete stare tranquilli, perché non ci sarà nessuno di più innocuo (sempre in teoria).

    La situazione cambia se lui è esattamente sul vostro livello, ovvero entrambi la conoscete superficialmente. Qui, la lotta si scatena. Ma, consolatevi, è raro che duri a lungo, perché le ragazze sono abbastanza abili nel far capire subito chi ha le loro preferenze.

    Ma anche se vi state rodendo dalla gelosia dovete assolutamente mantenere una facciata rispettabile, quindi evitate di:

    Parlare male dell’altro con lei (col vostro migliore amico potete dargli del cretino quanto vi pare, quindi vedete di sfogarvi con lui e nessun altro!)

    Dire bugie che riguardano il rivale (tipo che è gay, che ogni sera cambia ragazza etc.). Potreste addirittura renderlo più interessante!

    Mai imitarlo. Neppure se vedete che ha successo.

    Mai, mai, mai provocare l’altro. Se scatenate una rissa è finita: la considerazione di lei nei vostri confronti finirà sotto terra

    Non fate i gelosi, sarebbe controproducente.

    Oppure, potete ignorare tutto ciò, prendere la macchina e investire (facendo anche la retromarcia se necessario) l’elemento di disturbo!!! ahaahahahahahahahahahhahaha :D che ne dite??

  2. Ivan dice:

    Mi piace l’ultima…… ;-)

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Saggio è colui che arriva in fondo alla lettura e al proprio percorso di vita.

    Premetto che ho passato, tante tante tante tante ore con gli istruttori Kita e Chanel. Le ho passate facendo teoria, pratica e rapportandomi a loro.

    Sono persone che per qualche motivo, ad un certo punto della... ..continua a leggere

    Fabio Allera Avatar Fabio Allera
    30/11/2018
  • Ho partecipato ad un 1 to 1 con Rafael. Bella persona, aperta e molto competente. Al di là di quella che può essere la teoria o la pratica, credo la cosa più importante sia il cambio di mentalità. Questo sta alla base di tutto. Abbiamo lavorato molto su... ..continua a leggere

    Gabriel Effe Avatar Gabriel Effe
    21/11/2018
  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018