Mi manca sicurezza in me stesso
5 - 1 voti

Mi manca sicurezza in me stesso

mi manca sicurezza in me stesso

Mi manca sicurezza in me stesso ecco alcuni consigli

C’è poco da fare: se si vuol essere seduttivi e quindi generare attrazione, bisogna venir percepiti dalle donne come alpha male, cioè come maschi dominanti, e di conseguenza possedere un atteggiamento che non dimostri: mi manca sicurezza in me stesso.

Questo perché l’attrazione non è una scelta, per cui non è figlia della sfera logica e razionale, ma è bensì scatenata da emozioni e istinti profondamente e inconsciamente insiti in tutti noi, addirittura geneticamente prestabiliti per arrivare a soddisfare lo scopo basilare dell’esistenza di ognuno: la riproduzione.

Mi manca sicurezza in me stesso come posso esprimere la mia energia al meglio

In base a questo istinto atavico di prosecuzione della propria linea di sangue, la donna (al contrario dell’uomo) non aumenta la sua probabilità di riprodursi al crescere del numero dei partner (può infatti rimanere incinta solo una volta ogni 11 mesi circa, indipendentemente dalla quantità degli amanti) ed è dunque programmata per selezionare il migliore tra gli uomini disponibili.

Quello percepito come migliore è colui che spicca tra tutti gli altri maschi: il leader tribale, l’alpha male, appunto. E la principale caratteristica del maschio dominante sta proprio nel fatto che lui non pensa: mi manca sicurezza in me stesso.

Alcuni sembrano esser dotati di maggior sicurezza in se stessi rispetto ad altri, ma la verità è che la sicurezza non è un modo di essere e di comportarsi con cui si nasce; la convinzione non “mi manca sicurezza in me stesso” viene conquistata. D’altronde  la sicurezza non è neppure una caratteristica che, una volta guadagnata, rimane propria per sempre: va infatti coltivata, o si rischia di perderla.

Per possedere sicurezza sono necessarie tre componenti tra loro interconnesse, assolutamente indispensabili in qualsiasi campo o settore si intenda diventare sicuri ed esprimere di conseguenza un atteggiamento dominante: competenza, esperienza pratica, proattività.

Se voglio sentirmi sicuro come progettista di aeroplani, dovrò innanzitutto conoscere bene come sono fatti; sviluppare cioè competenza nel settore in cui voglio sentirmi sicuro. Ma anche una sconfinata competenza da sola non basta, perché mi trasforma solo in un grande teorico.

È quindi necessaria la giusta quantità di pratica, ovviamente supportata dalla competenza stessa, perché non è “la pratica che rende perfetti”, bensì la “buona” pratica: se infatti pratico assiduamente un colpo di tennis nella maniera scorretta, finirò col saperlo eseguire senza alcuna difficoltà, ma nel modo sbagliato e quindi per me controproducente.

In realtà competenza ed esperienza pratica non portano comunque a molto se non sono supportate dalla proattività, che è la corretta attitudine mentale per riuscire a valorizzarle, facendole  rendere al meglio. Posso essere molto preparato teoricamente e avere parecchia esperienza, ma se non possiedo la giusta disposizione mentale, la giusta energia, non riuscirò a esprimermi al meglio.

Essere proattivi significa saper essere attenti nel cogliere le opportunità offerte dalle situazioni, aver voglia di prendere l’iniziativa per migliorarle o crearne delle nuove con lo scopo di provocare lo status quo piuttosto che adattarcisi passivamente; parafrasando una nota espressione dello scrittore e aforista francese Nicholas-Sèbastien Roch de Chamfort: in barca, quando il vento è contrario, il pessimista è colui che si lamenta, l’ottimista è quello che attende tranquillamente che il vento cambi, mentre il miglior marinaio è quello che risistema le vele.

In conclusione vi esorto ad acquisire e a coltivare sempre competenza, esperienza e proattività: avrete così conquistato la sicurezza ed esprimerete dominanza in modo naturale, che nel campo della seduzione genera un’irresistibile attrazione.


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Sviluppo Personale
Leggi gli altri articoli scritti da:
Sono disponibili altri articoli con queste Tag: credere in se stessi non essere sicuri di se stessi Data di pubblicazione: 29/09/2012

Biografia dell'Autore

Sensei è un ex-istruttore ai nostri corsi di seduzione dal vivo. Contattaci per ulteriori info.

Commenti

  1. Lucrezia dice:

    Molto interessante la trilogia di competenze che sono state trattate e ben spiegate nell’articolo. Assolutamente veritiere e reali.

    Personalmente penso che credere in se stessi è la conseguenza di un lavoro che rimuove la paura del mondo, e per farlo si compie un percorso di ricerca indirizzato alla scoperta delle proprie reali risorse personali.

    Per eliminare i dubbi occorre avere dei parametri di confronto, sono i riferimenti necessari per valutare la situazione e per auto-valutarci.

    Il passaggio che dobbiamo fare è dalla fase in cui noi ‘non sappiamo’ da soli cosa è giusto o sbagliato e dunque dobbiamo sempre chiedere un parere esterno, a quella in cui noi sappiamo valutare da soli le nostre azioni, la situazione presente, indipendentemente da ciò che ci dice la gente.

    Esperienza, pratica, proattività e conoscenza del mondo… Ingredienti fondamentali per accrescere sicurezza in noi stessi, no?

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Semplicemente i migliori! Ho acquistato l'home Study System e ho trovato esattamente ciò che desideravo: una parte teorica approfondita e arricchita da tanti esempi facilmente applicabili. Molto interessante, poiché spesso sottovalutata, la parte sul mindset e sul cambiamento delle nostre credenze limitanti. Spero di poter proseguire presto questo percorso con... ..continua a leggere

    Alessandro Scalas Avatar Alessandro Scalas
    21/01/2020
  • Ragazzi, ho fatto due consulenze telefoniche con Puatraining perché tra tutti, mi sono sembrati i più professionali.

    Ho avuto ragione e voglio ringraziare pubblicamente lo staff "Puatraining" per l'aiuto ricevuto ed in particolare Giulio, per l'attenzione, la gentilezza, la pazienza e la capacità di entrare nel dettaglio della situazione nella quale... ..continua a leggere

    alessandro anibaldi Avatar alessandro anibaldi
    21/01/2020
  • Oggi è finita la prima parte di una grande avventura, il bootcamp di due giorni a Torino.

    Voglio raccontarvi la mia esperienza in questi due giorni passati con l'istruttore Kita e il supporto istruttore Marco,

    due persone veramente meravigliose con le quali ho potuto condividere le mie paure e i miei dubbi... ..continua a leggere

    Mirlu rker Avatar Mirlu rker
    17/12/2019
  • Ho deciso di fare un corso 1 to 1 con Pua Training dopo ave letto molti articoli del blog e visto i video che hanno sul loro canale Youtube. Ho trovato un sacco di informazioni utili (secondo me sono di grande valore e molte di queste dovrebbero metterle a pagamento)... ..continua a leggere

    Daniele O Avatar Daniele O
    14/12/2019
  • Ho deciso di fare questo corso perché essendomi lascisto avevo capito che non potevo stare a soffrire per amore.

    Questo bootcamp a Roma mi ha cambiato adesso vedo il mondo con occhi diversi,grazie ai maestri Giulio,Flavio,Kita.ti introducono nel mondo dell'approccio,

    Ma ripeto questo corso non dura a solo 2 giorni é solo... ..continua a leggere

    Simon87rm Avatar Simon87rm
    02/12/2019