Mi manca sicurezza in me stesso
5 - 1 voti

Mi manca sicurezza in me stesso

mi manca sicurezza in me stesso

Mi manca sicurezza in me stesso ecco alcuni consigli

C’è poco da fare: se si vuol essere seduttivi e quindi generare attrazione, bisogna venir percepiti dalle donne come alpha male, cioè come maschi dominanti, e di conseguenza possedere un atteggiamento che non dimostri: mi manca sicurezza in me stesso.

Questo perché l’attrazione non è una scelta, per cui non è figlia della sfera logica e razionale, ma è bensì scatenata da emozioni e istinti profondamente e inconsciamente insiti in tutti noi, addirittura geneticamente prestabiliti per arrivare a soddisfare lo scopo basilare dell’esistenza di ognuno: la riproduzione.

Mi manca sicurezza in me stesso come posso esprimere la mia energia al meglio

In base a questo istinto atavico di prosecuzione della propria linea di sangue, la donna (al contrario dell’uomo) non aumenta la sua probabilità di riprodursi al crescere del numero dei partner (può infatti rimanere incinta solo una volta ogni 11 mesi circa, indipendentemente dalla quantità degli amanti) ed è dunque programmata per selezionare il migliore tra gli uomini disponibili.

Quello percepito come migliore è colui che spicca tra tutti gli altri maschi: il leader tribale, l’alpha male, appunto. E la principale caratteristica del maschio dominante sta proprio nel fatto che lui non pensa: mi manca sicurezza in me stesso.

Alcuni sembrano esser dotati di maggior sicurezza in se stessi rispetto ad altri, ma la verità è che la sicurezza non è un modo di essere e di comportarsi con cui si nasce; la convinzione non “mi manca sicurezza in me stesso” viene conquistata. D’altronde  la sicurezza non è neppure una caratteristica che, una volta guadagnata, rimane propria per sempre: va infatti coltivata, o si rischia di perderla.

Per possedere sicurezza sono necessarie tre componenti tra loro interconnesse, assolutamente indispensabili in qualsiasi campo o settore si intenda diventare sicuri ed esprimere di conseguenza un atteggiamento dominante: competenza, esperienza pratica, proattività.

Se voglio sentirmi sicuro come progettista di aeroplani, dovrò innanzitutto conoscere bene come sono fatti; sviluppare cioè competenza nel settore in cui voglio sentirmi sicuro. Ma anche una sconfinata competenza da sola non basta, perché mi trasforma solo in un grande teorico.

È quindi necessaria la giusta quantità di pratica, ovviamente supportata dalla competenza stessa, perché non è “la pratica che rende perfetti”, bensì la “buona” pratica: se infatti pratico assiduamente un colpo di tennis nella maniera scorretta, finirò col saperlo eseguire senza alcuna difficoltà, ma nel modo sbagliato e quindi per me controproducente.

In realtà competenza ed esperienza pratica non portano comunque a molto se non sono supportate dalla proattività, che è la corretta attitudine mentale per riuscire a valorizzarle, facendole  rendere al meglio. Posso essere molto preparato teoricamente e avere parecchia esperienza, ma se non possiedo la giusta disposizione mentale, la giusta energia, non riuscirò a esprimermi al meglio.

Essere proattivi significa saper essere attenti nel cogliere le opportunità offerte dalle situazioni, aver voglia di prendere l’iniziativa per migliorarle o crearne delle nuove con lo scopo di provocare lo status quo piuttosto che adattarcisi passivamente; parafrasando una nota espressione dello scrittore e aforista francese Nicholas-Sèbastien Roch de Chamfort: in barca, quando il vento è contrario, il pessimista è colui che si lamenta, l’ottimista è quello che attende tranquillamente che il vento cambi, mentre il miglior marinaio è quello che risistema le vele.

In conclusione vi esorto ad acquisire e a coltivare sempre competenza, esperienza e proattività: avrete così conquistato la sicurezza ed esprimerete dominanza in modo naturale, che nel campo della seduzione genera un’irresistibile attrazione.


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Sviluppo Personale
Leggi gli altri articoli scritti da:
Sono disponibili altri articoli con queste Tag: credere in se stessi non essere sicuri di se stessi Data di pubblicazione: 29/09/2012

Biografia dell'Autore

Sensei è un ex-istruttore ai nostri corsi di seduzione dal vivo. Contattaci per ulteriori info.

Commenti

  1. Lucrezia dice:

    Molto interessante la trilogia di competenze che sono state trattate e ben spiegate nell’articolo. Assolutamente veritiere e reali.

    Personalmente penso che credere in se stessi è la conseguenza di un lavoro che rimuove la paura del mondo, e per farlo si compie un percorso di ricerca indirizzato alla scoperta delle proprie reali risorse personali.

    Per eliminare i dubbi occorre avere dei parametri di confronto, sono i riferimenti necessari per valutare la situazione e per auto-valutarci.

    Il passaggio che dobbiamo fare è dalla fase in cui noi ‘non sappiamo’ da soli cosa è giusto o sbagliato e dunque dobbiamo sempre chiedere un parere esterno, a quella in cui noi sappiamo valutare da soli le nostre azioni, la situazione presente, indipendentemente da ciò che ci dice la gente.

    Esperienza, pratica, proattività e conoscenza del mondo… Ingredienti fondamentali per accrescere sicurezza in noi stessi, no?

Facci sapere cosa ne pensi

*

Stefano Muntean
Stefano Muntean
15 giorni fa
Stefano Muntean
Stefano Muntean
19 giorni fa
Ho avuto la possibilità di passare un'ora con Sebastièn Kita a Vicenza. Davanti a me ho trovato una brillante, carismatica ed intelligentissima persona con la quale abbiamo parlato dei miei problemi nella vita in generale e con le donne soprattutto nell'approcciarmi con loro e nel portare avanti una conversazione. Mi sono state donate nozioni e tecniche per sentirmi più a mio agio col gentil sesso ma soprattutto su come sentirsi meglio nella vita in generale cambiando quella che è la visione della vita. La vita è una e va vissuta al massimo! Quell'ora passata insieme è davvero volata e non vedo l'ora di poter incontrare anche altre persone fantastiche come Sebastièn Kita! Consiglio a tutti PUATraining Italia perché può davvero cambiarti la vita. La mia vita in un'ora è cambiata.
Andrea Belluzzi
Andrea Belluzzi
22 giorni fa
Recensione sul libro! RISCHIA! Muovi un primo passo verso la seduzione e verso la consapevolezza che puoi ottenere quello che vuoi se ti fissi un obiettivo! Piccoli risultati adesso ti incoraggiano per continuare continuare questo libro ti dice cosa fare nei momenti giusti! Prendi spunto da qui per poi continuare continuare crescere! È il connubio perfetto tra i due classici libri con cui tutti noi abbiamo iniziato... questo è la sua evoluzione... Consigli per se stessi e per il Comportamento con gli altri... In questo 2017 ho sedotto ragazze che fino allo scorso anno non avrei mai pensato di poter avvicinare... Questo libro è la chiave
Guarda tutte le recensioni Facebook
Alessandro Ciuci
Alessandro Ciuci
2 mesi fa
Ho fatto una consulenza telefonica di un'ora con Massimiliano. Sono rimasto molto soddisfatto. Massimiliano è innanzitutto una persona trasparente e sincera, e, in secondo luogo, un istruttore con una conoscenza del mondo seduttivo, una proprietà di linguaggio e un'empatia fuori dal comune. È stato capace di sciogliere ogni dubbio e di offrirmi consigli davvero preziosi.
Giorgio Frascella
Giorgio Frascella
3 mesi fa
Ho effettuato un corso da 15 ore circa con il responsabile di zona Massimiliano. Sono rimasto molto contento per i due giorni trascorsi con l'istruttore che si é mostrato fin da subito gentile e disponibile. Avendo intrapreso per la prima volta un corso del genere pensavo di trovare qualche difficoltà e difatti non é stato semplicissimo, soprattutto per alcuni aspetti che bisogna allenare e migliorare. Nel complesso mi ritengo comunque soddisfatto perché ho appreso una base che ritengo solida e adesso devo cercare di allenarla. Ringrazio ancora tantissimo Massimiano per la pazienza e il continuo supporto, super consigliato.
Giorgio Fx
Giorgio Fx
3 mesi fa
Ho visionato il primo video di Stealth Attraction. La sera stessa son andato a ballare con una mia amica-spalla; ho visto una bellissima ragazza, quindi, anche se era da un po' che non lo facevo, ho deciso che quella sera avrei avuto il suo numero, perciò ho pensato di applicare le tecniche illustrate nel video, ovviamente adattate alla situazione: ho cercato di aumentare il mio valore (son andato a ballare con la mia amica-spalla gran gnocca, poi ho salutato le altre mie amiche nella sala, ho parlato anche con amici uomini, ho cambiato spesso posizione) mi sono avvicinato a lei in modo discreto creando l'interesse facendo battutine e scherzando con lei. Alla fine è stata lei a cercarmi, finché le ho chiesto il numero e me lo ha dato. In pratica ho avuto il 100% di successo. Era da un po' che mi ero impigrito con le ragazze e debbo dire che il vostro prodotto ha funzionato alla grande. Non vedo l'ora di guardare gli altri video. Soldi proprio ben spesi.
Guarda tutte le recensioni Google