Liberarsi dalla paura del giudizio degli altri
5 - 1 voti

Liberarsi dalla paura del giudizio degli altri

Liberarsi dalla paura del giudizio degli altri

Trucchi e segreti su come Liberarsi dalla paura del giudizio degli altri

liberarsi dalla paura del giudizio degli altri“Chissà cosa penseranno di me!, Chissà che impressione do!, Che figura ci faccio con chi mi guarda?”.. Almeno una volta nella vita tutti abbiamo pronunciato o pensato una di queste affermazioni. La società ci guarda, ci giudica, ci esamina, tutto sta nel non farsi condizionare e nel liberarsi dalla paura del giudizio degli altri.

Il giudizio  altrui  è un pericoloso  strumento  di  controllo,  spesso  utilizzato  per  piegare  i  più deboli che in questo modo sviluppano forme di sottomissione che si trasformano nel tempo in un vicolo cieco, una strada senza via d’uscita. La persona sente bisogno degli altri, del loro giudizio e del loro riconoscimento e finisce col perdere personalità e spontaneità. Questo naturalmente preclude il rapporto con se stessi e con gli altri.

Nei casi più gravi si può parlare di una vera e propria fobia sociale. Chi soffre di questo disturbo si sente costantemente messo sotto una lente di ingrandimento, e teme che gli altri possano trovare difetti oppure considerarlo incompetente o stupido. È una fobia che porta a reazioni come eccessiva sudorazione, nausea, palpitazioni, rossore in viso.

Spesso ci si adegua alle aspettative degli altri e si cerca sempre l’approvazione, anche quando il modo di agire non corrisponde ai propri reali bisogni. Ci troviamo di fronte a un disagio che va affrontato e la prima regola per liberarsi dalla paura del giudizio degli altri è recuperare la fiducia in se stessi.

Bisogna riuscire a superare l’ansia di compiacere mettendo al primo posto i propri bisogni senza farsi condizionare dalla paura. Al primo posto non deve esserci ciò che gli altri vorrebbero da te, ma i tuoi desideri. Per farlo bisogna entrare profondamente in contatto con sé stessi, capire quale strada si desidera percorrere e quindi adottare modelli di comportamento più congruenti con quella che sentiamo essere la nostra natura. In questo modo si diventa consapevoli del fatto che noi umani non siamo tutti uguali, ci sono tante persone a cui puoi piacere e tante che invece non ti apprezzeranno.

Le critiche vanno viste come una spinta per crescere, devi solo imparare a riconoscere quelle sincere e costruttive da quelle fatte con cattiveria. Le critiche costruttive sono critiche sono tese allo sviluppo, al benessere o al sostegno dell'altro, anche se a primo impatto possono suscitare senso di colpa, di incompetenza, di ansia. Al contrario, le critiche distruttive sono critiche che hanno come scopo fondamentale quello di creare imbarazzo, senso di incompetenza, di ignoranza, di colpa.

In ogni caso non bisogna dimenticare che “il primo critico di me stesso sono io”. Impara dai tuoi errori per migliorarti anziché considerarli una sconfitta. Impara a ridere dei tuoi errori e delle tue brutte figure, sii autoironico, in questo modo ti sentirai più sicuro e non avrai timore del confronto con gli altri. A questo punto esprimere i tuoi sentimenti, i tuoi desideri, le tue preferenze, non sarà più un problema, verrai anzi apprezzato perché sarai spontaneo.

Per liberarsi dalla paura del giudizio degli altri non si deve avere paura di dire ciò che si pensa quando non si è d’accordo con ciò che dice un altro. L’importante è non essere aggressivi o passivi, ma mantenere un atteggiamento di assertività.

“Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei! Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l'opera finisca senza applausi”.


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Sviluppo Personale
Leggi gli altri articoli scritti da:
Data di pubblicazione: 08/07/2012

Biografia dell'Autore

Stefania è una degli ultimi arrivi nel nostro team di blogger. Vive nel sud Italia e lavorando in un cocktail bar ha modo di avere a che fare ogni giorni con diverse tipologie di uomini e, anche per questo, è totalmente qualificata per condividere il suo punto di vista femminile su questo blog. Commenta pure i suoi post, sarà felice di ricevere i tuoi feedback.

Commenti

  1. marilù dice:

    Purtroppo il pregiudizio o giudizio degli altri è un virus della nostra società difficile o impossibile da debellare, dettato soprattutto da canoni imposti dalla società in cui viviamo, dalla TV e dai modelli che giorno dopo giorno ci vengono proposti e che ci bombardano la testa. Essere se stessi e non pensare a quello che gli altri dicono di noi è una cosa importante per essere fiduciosi in se stessi e stare bene. Concordo pienamente con l’articolo, e credo sia importante lavorare su se stessi per accrescere l’autostima.. una cosa che aiuta molto in tal senso è viaggiare. Viaggiando si impara quanto tutto sia relativo e quanto poco valore abbia il giudizio di una o più persone. Appreso questo diventa più facile mettersi in contatto con il proprio io …

Facci sapere cosa ne pensi

*

Stefano Muntean
Stefano Muntean
15 giorni fa
Stefano Muntean
Stefano Muntean
19 giorni fa
Ho avuto la possibilità di passare un'ora con Sebastièn Kita a Vicenza. Davanti a me ho trovato una brillante, carismatica ed intelligentissima persona con la quale abbiamo parlato dei miei problemi nella vita in generale e con le donne soprattutto nell'approcciarmi con loro e nel portare avanti una conversazione. Mi sono state donate nozioni e tecniche per sentirmi più a mio agio col gentil sesso ma soprattutto su come sentirsi meglio nella vita in generale cambiando quella che è la visione della vita. La vita è una e va vissuta al massimo! Quell'ora passata insieme è davvero volata e non vedo l'ora di poter incontrare anche altre persone fantastiche come Sebastièn Kita! Consiglio a tutti PUATraining Italia perché può davvero cambiarti la vita. La mia vita in un'ora è cambiata.
Andrea Belluzzi
Andrea Belluzzi
22 giorni fa
Recensione sul libro! RISCHIA! Muovi un primo passo verso la seduzione e verso la consapevolezza che puoi ottenere quello che vuoi se ti fissi un obiettivo! Piccoli risultati adesso ti incoraggiano per continuare continuare questo libro ti dice cosa fare nei momenti giusti! Prendi spunto da qui per poi continuare continuare crescere! È il connubio perfetto tra i due classici libri con cui tutti noi abbiamo iniziato... questo è la sua evoluzione... Consigli per se stessi e per il Comportamento con gli altri... In questo 2017 ho sedotto ragazze che fino allo scorso anno non avrei mai pensato di poter avvicinare... Questo libro è la chiave
Guarda tutte le recensioni Facebook
Alessandro Ciuci
Alessandro Ciuci
2 mesi fa
Ho fatto una consulenza telefonica di un'ora con Massimiliano. Sono rimasto molto soddisfatto. Massimiliano è innanzitutto una persona trasparente e sincera, e, in secondo luogo, un istruttore con una conoscenza del mondo seduttivo, una proprietà di linguaggio e un'empatia fuori dal comune. È stato capace di sciogliere ogni dubbio e di offrirmi consigli davvero preziosi.
Giorgio Frascella
Giorgio Frascella
3 mesi fa
Ho effettuato un corso da 15 ore circa con il responsabile di zona Massimiliano. Sono rimasto molto contento per i due giorni trascorsi con l'istruttore che si é mostrato fin da subito gentile e disponibile. Avendo intrapreso per la prima volta un corso del genere pensavo di trovare qualche difficoltà e difatti non é stato semplicissimo, soprattutto per alcuni aspetti che bisogna allenare e migliorare. Nel complesso mi ritengo comunque soddisfatto perché ho appreso una base che ritengo solida e adesso devo cercare di allenarla. Ringrazio ancora tantissimo Massimiano per la pazienza e il continuo supporto, super consigliato.
Giorgio Fx
Giorgio Fx
3 mesi fa
Ho visionato il primo video di Stealth Attraction. La sera stessa son andato a ballare con una mia amica-spalla; ho visto una bellissima ragazza, quindi, anche se era da un po' che non lo facevo, ho deciso che quella sera avrei avuto il suo numero, perciò ho pensato di applicare le tecniche illustrate nel video, ovviamente adattate alla situazione: ho cercato di aumentare il mio valore (son andato a ballare con la mia amica-spalla gran gnocca, poi ho salutato le altre mie amiche nella sala, ho parlato anche con amici uomini, ho cambiato spesso posizione) mi sono avvicinato a lei in modo discreto creando l'interesse facendo battutine e scherzando con lei. Alla fine è stata lei a cercarmi, finché le ho chiesto il numero e me lo ha dato. In pratica ho avuto il 100% di successo. Era da un po' che mi ero impigrito con le ragazze e debbo dire che il vostro prodotto ha funzionato alla grande. Non vedo l'ora di guardare gli altri video. Soldi proprio ben spesi.
Guarda tutte le recensioni Google