L’INUTILE SEDUTTORE – STORIA DI UN TERZO INCOMODO (2/2)
Dai un voto a questo articolo

L’INUTILE SEDUTTORE – STORIA DI UN TERZO INCOMODO (2/2)

L’INUTILE SEDUTTORE

STORIA DI UN TERZO INCOMODO (parte 2/2)

Aveva un piccolo appartamento dietro piazza Navona. Diede a Carole le chiavi di casa e una carta del centro con sottolineate le cose da vedere. Le disse che sarebbe passato a prenderla alle sette per portarla all'aeroporto.
"Tu sei diverso, grazie mille - gli disse Carole - ma questa è casa tua, puoi stare qui, non mi disturbi."
"Scusami ma devo correre in tipografia, ci vediamo dopo…a stasera” rispose Corrado andandosene in fretta.
Passò il pomeriggio a discutere le selezioni del colore, voleva una quadricromia perfetta, teneva troppo a quel primo libro che curava da solo, in tutto e per tutto: testi, illustrazioni, grafica, copertina.

Intanto s'era dimenticato dell'americana, non della principessa per via di quel numero di telefono sulla pelle del polso. Arrivò a casa di corsa, per fortuna la piccola vecchia Mini Minor trovava sempre un buco dove essere parcheggiata. Carole gli aprì con indosso il suo accappatoio.
"Ma siamo in ritardo, perderai l'aereo" disse lui premuroso, gentile ma anche a disagio per la casa occupata. Alla sua piccola libertà era abituato, era uno stupore non trovare la casa vuota quando vi ritornava.
"Non preoccuparti - disse allegra l'americana - ho spostato il volo a mezzanotte, così facciamo in tempo a mangiare. Mi hanno detto meraviglie di un ristorantino qua sotto…" e aspettò timida la reazione di lui.
"Va bene" rispose allegro Corrado pur pensando che lei non sembrava sentire lo scrupolo di occupargli la serata e la casa, più a lungo del previsto. In realtà non lo disturbava la vitalità dell’americana, ma il fantasma della principessa, stravagante ed evanescente donna di classe irraggiungibile. Ma perché angosciarsi del troppo o del troppo poco? In fondo non era successo niente con alcuna delle due donne.
"Però sarai mio ospite, perché sono tornato da Venezia carico di soldi" aggiunse Corrado mentre l'americana non capiva ma rideva.
Tornarono a casa a prendere borse e valigie di Carole per andare all'aeroporto. Il numero di telefono della principessa era sempre lì sul polso, perentorio. Corrado lo guardava pensieroso mentre Carole, che aveva chiesto di fare una doccia veloce prima del lungo viaggio, era sparita in bagno. Quando uscì dai perniciosi pensieri sulla principessa Corrado alzò lo sguardo e vide Carole che usciva dal bagno. Era nuda, piccola ma molto ben fatta, il suo corpo non era seducente o provocante, era un inno alla natura, cristallina come i suoi discorsi. Per Corrado prenderla sarebbe stato un gesto naturale, forse romantico, in quel momento erano fatti l’uno per l'altra.
"Tu hai un aereo e una bambina che ti aspettano - disse Corrado dolcemente perché non sembrasse un rifiuto - dobbiamo sbrigarci se no perdi l’aereo."
"Ok - disse Carole con un sorriso questa volta malizioso e seducente - andiamo, sono pronta. E grazie due volte, per oggi e per adesso, sei un gentiluomo."

Buttata la Mini di traverso su un marciapiede dell’aeroporto di Fiumicino, Corrado corse con Carole al banco del volo per New York. Ma era stato cancellato, per sciopero improvviso, il primo aereo per New York era il giorno dopo in tarda mattinata, nient'altro da fare che aspettare. Tornarono in silenzio in centro, all'appartamento di Corrado vicino a piazza Navona. Si amarono, a lungo, senza parlare. Lui dovette ammettere con se stesso che, anche senza seduzione o malizia, l'amore può avere un lato fisico così genuino e pulito da procurare grande piacere. Carole poi partì.
Uscendo dalla vasca da bagno Corrado vide che il sapone aveva cancellato il numero di telefono che la nobildonna gli aveva scritto sul polso all’aeroporto di Venezia.
"Pronto, sono io, sono tornata… - era la principessa, al telefono - ti aspetto stasera, siamo in pochi, tutti simpatici. Ci conto. Ciao, a dopo".


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Racconti di Seduzioni
Leggi gli altri articoli scritti da:
Sono disponibili altri articoli con queste Tag: Alessandro Feroldi inutile seduttore racconti di seduzione Data di pubblicazione: 27/05/2009

Biografia dell'Autore

Alessandro FEROLDI
Assistente del Direttore Generale per Milano e Nord Italia RAI,
Corrispondente di "Inviato speciale" del Giornale Radio Rai, Radio1, sabato 8,40 - 9,30

Autore di "L'Inutile Seduttore" editore Lampi di Stampa

Commenti

  1. Samuel dice:

    Una gran belle storia…

    Molto toccante la frase “Si amarono, a lungo, senza parlare. Lui dovette ammettere con se stesso che, anche senza seduzione o malizia, l’amore può avere un lato fisico così genuino e pulito da procurare grande piacere…”

    Complimenti!:)

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • 1 on 1 con Giulio a Roma.

    Mi è piaciuto molto il modo in cui mi ha spiegato la parte teorica e successivamente pratica in disco.

    Schietto e diretto. Io personalmente avevo problemi di ansia di approccio e su come instaurare una conversazione.

    La prima superata con successo, ho approcciato mezza discoteca ahah,... ..continua a leggere

    Andrea santi Avatar Andrea santi
    19/01/2019
  • L'arte della seduzione è un argomento fantastico. Si dovrebbe studiare a scuola. E i bootcamp che organizzate sono eventi che dovrebbero provare tutti nella vita. Ho partecipato al mio primo bootcamp a Roma con l'istruttore Giulio. Mi sono divertito molto e ho fatto cose che non avrei mai fatto se... ..continua a leggere

    Limbo Fiore Avatar Limbo Fiore
    19/01/2019
  • Ho effettuato un bootcamp a Roma con Giulio, che ha davvero molta dedizione nel suo lavoro da istruttore, usa tutte le sue energie per capire punti forti e deboli di ogni singolo corsista e darci consigli specifici per le nostre situazioni. È stato molto schietto nel dire quali sono stati... ..continua a leggere

    Andrea Della Valle Avatar Andrea Della Valle
    13/01/2019
  • Prodotti in generale molto validi per capire e saper affrontare nel modo corretto questo ambito. Ho appena fatto una consulenza con Giulio, persona preparata che ha saputo trattare in maniera esaustiva gli argomenti richiesti, in particolare spiegandomi i concetti base e dandomi degli obiettivi, semplici ma allo stesso tempo efficaci... ..continua a leggere

    Carlo Ceolini Avatar Carlo Ceolini
    07/01/2019
  • Ho fatto una consulenza telefonica con giulio e devo dire che mi ha fatto capire tantissime cose nuove per quanto riguarda i cold approach anche lui é di roma quindi mi ha dato dei consigli particolarmente mirati. Non vedo l'ora di farne altre

    team millionaire Avatar team millionaire
    06/01/2019