Comunicazione nella coppia: le frasi da evitare
5 - 1 voti

Comunicazione nella coppia: le frasi da evitare

Comunicazione nella coppia: le frasi da evitare

comunicazione nella coppia: le frasi da evitare

comunicazione nella coppia: le frasi da evitare

E’ un fatto assodato che, tendenzialmente, l’uomo non sempre ascolta la donna, nonostante sia altrettanto palese che la comunicazione nella coppia è alla base della relazione e senza, si va solo incontro ad una marea di litigi e incomprensioni. Ne parlavo proprio in qualche post precedente riguardante proprio l’importanza della comunicazione nella coppia e di come problemi in questa ampia sfera relazionale amorosa finiscono per distruggere e far degenerare tutto quello che si è costruito nel tempo vissuto insieme.

Le persone crescono, maturano, cambiano: con il tempo assumono proprietà diverse, ma non se lo dicono perché non vi è comunicazione, e si preferisce parlare di altro che non fa altro che peggiorare la situazione. E purtroppo la peggior nemica della felicità di coppia è la conseguente frustrazione: quel senso di insoddisfazione che viene quando il partner e la storia non danno quello che ci si aspettava, che si sognava o di cui comunque si ha bisogno.

E’ importante non dare mai per scontato nulla e valutare che non necessariamente chi abbiamo di fronte abbia le stesse nostre esigenze, bisogni e aspettative. Mi è capitato spesso di sentir dire da molti di voi che non sempre è facile comunicare alla propria donna tutto quel che si vuole, vuoi per inibizione, vuoi per timidezza o per paura di perderla, e lo capisco, ma se, come ho detto sopra, la comunicazione nella coppia costituisce le fondamenta della relazione, bisogna sforzarsi in ogni caso di vivere il rapporto in maniera serena e per far ciò, non si può fare altro che parlarne.

E quindi, io posso aiutarvi in questo dicendo quali sono per quanto riguarda la comunicazione nella coppia "le frasi da evitare" per far sì da non spegnere l’intesa:

-         Gelosie e paranoie su rivali passati e futuri: l’uomo è per natura guerriero e non deve lasciarsi influenzare né dal passato della ragazza, in quanto prima non vi si conosceva, né da insicurezze riguardo il futuro. Inutile dubitare se lei ha scelto di stare proprio con voi, dannoso appesantire le giornate a parlare degli ex o di ragazzi che la possano guardare o avvicinare; in ogni caso lei rimarrà la vostra donna, quindi perché ammalare il rapporto che avete? Avere fiducia in lei accresce anche la sua fiducia in voi e conferisce quel senso di libertà di cui una coppia che si rispetti ha bisogno. Logicamente è distruttivo parlare e paragonare eccessivamente anche le vostre ex, primo amore o la ragazza che lavora al bar affianco casa vostra: non crea della “sana gelosia”, col tempo vi ritroverete da soli!

-         Fantasie sessuali pericolose: condividere sogni hot aumenta la complicità, ma alcune fantasie maschili sono nefaste per la relazione. Bisogna capire che se si decide di stare con una donna e la si considera importante alcune cose sono propriamente impossibili da condividere, come l’idea, ad esempio, di un menage a trois. Non sempre una ragazza può essere di così “larghe vedute”! Quindi, in definitiva, meglio glissare e comunicare i vostri desideri pian piano fino a che la comprensione e il rapporto non raggiunge livelli così consolidati da non dover litigare per una fantasia!

-         Problemi sul lavoro: ok ragazzi, abbiamo detto che la comunicazione nella coppia è la base del rapporto, ma fate attenzione agli sfoghi. La vostra compagna è lì per aiutarvi, sostenervi e alleviare le vostre preoccupazioni. Non fate in modo che sia colei che deve sopportare tutto, incassare offese gratuite e non meritate, nonché colpe che non le appartengono, affiancare la vostra parte peggiore sempre e vedere sempre più di rado quella migliore. Sappiate sfruttare la fortuna di avere una persona che vi ascolta sempre, sappiate fare lo stesso con lei, e non pretendete che sia lei a cercarvi soluzioni e rimedi. Lei è lì per amarvi, non è né la vostra contabile, né la vostra psicologa, né tanto meno la vostra consulente!

-         Dubbi allo specchio: ricordate che lei vi ama per quello che siete. Se siete ossessionati da qualche chilo in più, dalla caduta improvvisa dei capelli,o da una maglietta che proprio non esalta il vostro lato migliore, a lei piacete così come siete. Quindi è inutile passare le giornate a chiederle come lei vi vorrebbe, o cosa c’è che non va: far diventare questo semplicemente un momento di confronto da utilizzare per migliorare voi stessi, farà sentire lei appagata perché ascoltata visibilmente da voi, e sarà di aiuto a voi stessi per capire cosa le piace e cosa meno!


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Psicologia femminile mondo universo donna
Leggi gli altri articoli scritti da:
Data di pubblicazione: 03/09/2012

Biografia dell'Autore

Mia è adetta al Customer Service di PUATraining Italia ormai da anni e come tale ha avuto modo di comunicare con migliaia di uomini. Mia è lieta di mettere a disposizione il suo "bagaglio culturale" in tema seduzione acquisito in questi anni sia tramite i suoi contributi al blog che fornendo consigli femminili tramite Consulenze Private o con le sue Pillole di Seduzione. Mia è felice di ricevere i tuoi commenti al suo post.

Commenti

  1. Lucrezia dice:

    Hai sicuramente centrato le frasi che assolutamente vanno evitate e che possono creare problemi di comunicazione.

    Io, per esperienza personale, ne aggiungerei altre due:

    il “ti amo.” (se detta durante il litigio)

    Nei film, “ti amo” è detto solitamente dall’uomo durante situazioni appropriate: il sesso, una passeggiata sulla spiaggia, un addio all’aeroporto. Nella realtà, una donna si sente dire “ti amo” il più delle volte nel bel mezzo di un litigio in cui lei vuole ragione e voi volete vedere la Champions.

    Dite:
    1.“[ spiegazione dettagliata di cosa avete fatto e perchè lo avete fatto. ]”
    2.“Non accadrà mai più.”
    3.“Ti amo.” (Solo alla conclusione delle scuse, non all’inizio.)

    Meglio, no?

    Il “Decidi tu.” (Ovvero qualunque cosa deciderai di fare mi andrà bene.) Terribile!!

    I rapporti sono pieni di decisioni. Decidete dove mangiare, dove andare in vacanza, a che scuola iscrivere il bambino, etc. etc. La maggior parte dei uomini non si sognerebbe mai di dire alla propria partner: ”Sai cosa? Non me ne frega niente!”; però spesso dicono :”Decidi tu”. Ecco questo la fa imbestialire! Quando infatti dite “decidi tu” le donne si sentono abbandonate e non, come invece è per l’uomo, lusingate.

    Meglio dire: “le soluzione A e B mi piacciono mentre non vado pazzo per la C; tu che ne pensi?” Ciò le dimostra che la state ascoltando e che state prendendo con lei una decisione.

    Ma di frasi da evitare ce ne sarebbero a bizzeffe… no?

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Saggio è colui che arriva in fondo alla lettura e al proprio percorso di vita.

    Premetto che ho passato, tante tante tante tante ore con gli istruttori Kita e Chanel. Le ho passate facendo teoria, pratica e rapportandomi a loro.

    Sono persone che per qualche motivo, ad un certo punto della... ..continua a leggere

    Fabio Allera Avatar Fabio Allera
    30/11/2018
  • Ho partecipato ad un 1 to 1 con Rafael. Bella persona, aperta e molto competente. Al di là di quella che può essere la teoria o la pratica, credo la cosa più importante sia il cambio di mentalità. Questo sta alla base di tutto. Abbiamo lavorato molto su... ..continua a leggere

    Gabriel Effe Avatar Gabriel Effe
    21/11/2018
  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018