Segnali Di Interesse Femminile Che NON Puoi Non Sapere
5 - 3 voti

Segnali Di Interesse Femminile Che NON Puoi Non Sapere

...come distinguire i segnali di interesse femminile

...come distinguire i segnali di interesse femminile

Segnali Di Interesse Femminile - Come Interpretarli..

Segnali di interesse femminile - sei sicuro di sapere interpretare correttamente i segnali di interesse femminili che una donna ti comunica? Vediamo come si sviluppano, buona lettura!

I segnali di interesse (IOI indicators of interest) femminili appartengono principalmente alla sfera non verbale (eye contact, microespressioni facciali, postura, prossemica) e paraverbale (tono di voce). Si distinguono dai segnali non verbali generici perché essi veicolano il senso di eccitazione verso la persona cui si rivolgono. La loro durata è distribuita durante l’interazione e proporzionale all’attrazione provata. Si manifestano coinvolgendo una o più parti fisiche interessate.

Durante le interazioni, complice la crescita di rapport che si instaura, si presentano dei segnali di interesse sia maschili che femminili. Approfondiamo di seguito quelli femminili.

Passeggiando per strada, ballando in discoteca o frequentando luoghi pubblici siamo notati da chi ci circonda. Si osserva ma spesso non si guarda. Il fatto di rientrare nel campo visivo di qualcuno non determina la sua attenzione nei nostri confronti. Quando si interagisce, invece, la comunicazione è in atto e il messaggio di interesse si presenta quindi nei seguenti modi.

Come Riconoscere I Segnali Di Interesse Femminile?

Tra i segnali di interesse femminile “a distanza” c'è di sicuro l’ “eye contact”. Uno scambio di sguardi fugace ma ripetuto, associato al sorriso o a un saluto stabilisce un riferimento, un’ancora.  Quando avviene, lascia il campo libero all’approccio.

Per quello che riguarda a distanza ravvicinata, durante l’interazione, gli IOI si presentano quando la conversazione è piacevole o come risultato di una forte attrazione. Possono essere di grado minimo o massimo. Esaminiamo i primi: quelli che coinvolgono il corpo sono costituiti da contatti ripetuti o casuali che la donna compie durante la comunicazione. Toccare il braccio maschile ripetutamente, mantenere un contatto, sono segnali di piacere e devono essere interpretati al momento giusto per condurre l’interazione.

Un "segnale di interesse femminile" può avvenire da solo o accompagnato da altri segnali rispetto alla complicità dell’interazione. Il contatto fisico da solo rappresenta un minimo IOI ma se avviene insieme a espressioni facciali di piacere o contatto visivo sostenuto, esso sarà un segnale di interesse molto forte.

Il tono di voce femminile, quasi sussurrato magari a distanza ravvicinata, rappresenta un segnale di interesse medio se avviene durante un contatto fisico. La modulazione della voce verso un volume più basso comporta un avvicinamento degli interlocutori. Se già la comunicazione avviene a poca distanza, esso sarebbe superfluo, salvo che non si voglia comunicare più soavemente qualcosa.

Nel volto risiedono i punti dove avvengono gli IOI di grado elevato e sono conseguenti al cambio di fisiologia che avviene durante l’eccitazione. Umettarsi le labbra durante la conversazione, la dilatazione delle pupille e contatti visivi molto intensi rappresentano fortissimi IOI.

Sono da riconoscere, al pari di questi, i segnali di disinteresse. Avvengono in generale con segni di chiusura e rappresentano delle dissonanze nell’interazione, come dei campanelli d’allarme che suggeriscono delle sensazioni negative che la persona sta provando. Questo avviene secondo espressioni di preoccupazione, pericolo, chiusura e si manifestano aumentando la distanza fra le persone che interagiscono.

P.S. Infine dai anche un'occhiata a questo video sui segnali di interesse femminile..


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Linguaggio del Corpo, Sono Un Novello
Leggi gli altri articoli scritti da:
Data di pubblicazione: 01/11/2012

Biografia dell'Autore

Michela è una ex istruttrice ai nostri corsi di seduzione dal vivo. Contattaci per ulteriori info.

Commenti

  1. Sayuri dice:

    Ciao Miti,
    quanto è vero quello che dici!
    Le donne amano il linguaggio non verbale, il linguaggio del corpo. Intrigano, ammaliano e conquistano utilizzando al meglio il proprio corpo, partendo dagli sguardi sfuggenti e ammiccanti fino al semplice sfiorare l’uomo che interessa loro.
    Fatto sta che le donne quando puntano qualcuno fanno di tutto per averlo! Per fortuna i maschietti hanno capito come sono fatte e rispondono molto bene ai segnali.
    Secondo me è bello lasciare andare per un po’ questa serie di sguardi e occhiatine prima di avvicinarsi, l’attesa accresce il desiderio e giocare con gli occhi è tremendamente affascinante!

    • FranciJei dice:

      Sono proprio d’accordo: “giocare con gli occhi è tremendamente affascinante” :-)

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Saggio è colui che arriva in fondo alla lettura e al proprio percorso di vita.

    Premetto che ho passato, tante tante tante tante ore con gli istruttori Kita e Chanel. Le ho passate facendo teoria, pratica e rapportandomi a loro.

    Sono persone che per qualche motivo, ad un certo punto della... ..continua a leggere

    Fabio Allera Avatar Fabio Allera
    30/11/2018
  • Ho partecipato ad un 1 to 1 con Rafael. Bella persona, aperta e molto competente. Al di là di quella che può essere la teoria o la pratica, credo la cosa più importante sia il cambio di mentalità. Questo sta alla base di tutto. Abbiamo lavorato molto su... ..continua a leggere

    Gabriel Effe Avatar Gabriel Effe
    21/11/2018
  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018