Sviluppare Il Gioco Interno (Autoconsapevolezza)
5 - 1 voti

Sviluppare Il Gioco Interno (Autoconsapevolezza)

Autoconsapevolezza

Autoconsapevolezza, ecco come Sviluppare il Gioco Interno

Autoconsapevolezza

Autoconsapevolezza, sviluppare gioco interno

Ciao ragazzi,

Molto spesso parliamo del gioco interno e del gioco esterno come se fossero due cose diverse. Per qualche motivo trovo difficile immaginare qualsiasi tipo di gioco senza il gioco interno. Cito un mio amico: “ Fare pratica sul gioco esterno senza esercitarti anche su quello interno è come andare in palestra per metter massa muscolare ma non mangiare proteine. Non ci sono risultati a lungo termine.”

Vorrei condividere con voi alcune cose che ho imparato tempo fa e che mi sono state molto utili per comprendere il gioco di seduzione.

Gli studi hanno dimostrato che ogni cosa che diciamo ha dietro uno scopo di cui non siamo consci.

Questi obiettivi, che raggiungiamo come risultato delle nostre esperienze, si sviluppano durante la nostra vita e si manifestano in tutto ciò che siamo e che facciamo. Ci sono obiettivi che cerchiamo di raggiungere nella nostra mente. Il modo in cui si mostrano è attraverso il modo in cui interagiamo con gli altri.

Durante ogni interazione ci sono uno o due obiettivi inconsci: egoista o altruista.

Per semplificare diciamo che un obiettivo egoistico sarebbe espresso così: “Voglio essere ammirato” “Voglio piacere” O “Voglio far colpo”.

Questi obiettivi possono essere raggiunti solo sapendo cosa pensa di noi qualcun altro e diventano obiettivi solo perché sono un segno di una mancanza nella nostra vita, o di un senso di inferiorità.

Dall’altro lato ci sono gli obiettivi altruisti: “Voglio godermi la vita” “Voglio rilassarmi” “Voglio scoprire” “Voglio aiutare gli altri” “Voglio fare del mio meglio”, ecc.

Affinché gli obiettivi altruisti si realizzino non abbiamo bisogno del parere di nessun’altro.

Avete mai notato che siete più efficienti durante un’interazione in cui ci sono solo obiettivi altruisti?

Avete mai notato che producete molta attrazione solo divertendovi?

Avete mai notato che siete più spontanei quando siete rilassati?

Gli obiettivi altruisti si sviluppano dentro di noi solo se viviamo una vita piena e se lavoriamo per raggiungere i nostri obiettivi. Ogni volta che siamo efficienti ci sentiamo bene, aggiungiamo valore alle nostre vite e quindi non dobbiamo cercarlo altrove.

E’ utile essere consapevoli dell’esistenza degli obiettivi inconsci, perché in qualche modo influenzeranno il modo in cui gli altri si porgono. Le altre persone lo chiamano energia o buone vibrazioni. Avere obiettivi egoistici vi darà delle vibrazioni bisognose. Avere obiettivi altruistici vi darà vibrazioni positive, sincere e genuine.

Come diventare consapevoli di questi obiettivi? Semplicemente chiedendoselo.

Più ne siamo consapevoli più facile sarà controllarli e cambiarli se necessario.

Grazie per aver letto. Spero che vi sia stato utile.

Presto posterò più cose sul gioco interno

Vito

 

Se vi è piaciuto l'articolo "Sviluppare Il Gioco Interno (Autoconsapevolezza)" sentitevi liberi di lasciare un vostro commento.


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Inner Game
Leggi gli altri articoli scritti da:
Sono disponibili altri articoli con queste Tag: confidenza gioco di seduzione Data di pubblicazione: 29/10/2008

Biografia dell'Autore

Vito è un trainer ai nostri corsi di seduzione dal vivo Contattaci per ulteriori info. Vito è felice di ricevere i tuoi commenti al suo post.

Commenti

  1. Dharam dice:

    E’ un primo post fantastico!! Credo che Vito abbia toccato il punto giusto. Il gioco interno è così importante che non riesco nemmeno a contare tutte le volte in cui ho detto ai miei studenti che è un elemento da migliorare.

  2. Crush dice:

    Il gioco interno regna!!!

    Certe volte quando esco, se per qualche motivo dimentico le cose che ho imparato, mi concentro semplicemente sul migliorare la fiducia in me stesso, sul divertimento, ecc..e questo avrà un enorme effetto sul mio gioco.

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Saggio è colui che arriva in fondo alla lettura e al proprio percorso di vita.

    Premetto che ho passato, tante tante tante tante ore con gli istruttori Kita e Chanel. Le ho passate facendo teoria, pratica e rapportandomi a loro.

    Sono persone che per qualche motivo, ad un certo punto della... ..continua a leggere

    Fabio Allera Avatar Fabio Allera
    30/11/2018
  • Ho partecipato ad un 1 to 1 con Rafael. Bella persona, aperta e molto competente. Al di là di quella che può essere la teoria o la pratica, credo la cosa più importante sia il cambio di mentalità. Questo sta alla base di tutto. Abbiamo lavorato molto su... ..continua a leggere

    Gabriel Effe Avatar Gabriel Effe
    21/11/2018
  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018