Il Lato Oscuro Dell’Essere Un PUA!
5 - 1 voti

Il Lato Oscuro Dell’Essere Un PUA!

Non essere uno strano, robot sociale che vive in una bugia!

 

Amo la community e mi rendo conto di tutto quello che ha fatto per me e per molti altri. Ho conosciuto delle persone affascinanti e ho visto ragazzi trasformarsi in persone meravigliose che hanno scoperto il loro vero io nascosto. Comunque il PUA ha un lato oscuro, triste, patetico e poco attraente che vedo sempre più spesso. Questo post potrebbe essere considerato come un contributo negativo alla community ma è quello che io penso e vedo e spero che sia utile e che non offenda nessuno.

Alcuni dei migliori PUA che conosco sono dei robot sociali. Giocano sempre e non vivono mai! Ultimamente ho infranto una regola e ho accettato un invito ad un evento della community al quale parlava un amico.

Ho conosciuto alcuni ragazzi che erano dei PUA di successo. Parlando con questi tipi mi sono reso conto di aver ingrandito troppo la faccenda del rimorchio, e non è una bella cosa da pensare per un trainer, ma poi, mi sono reso conto che non era questo il problema, ma il modo in cui questi tipi affrontavano il rimorchio. Non li rispettavo e non mi sentivo vicino a loro. Non potevo connettermi con loro come esseri umani semplicemente perché vivevano una menzogna. Mentre parlavo con uno di loro in particolare, un tipo affascinante, mi sono reso conto che era un robot sociale. Non faceva altro che usare il linguaggio PU, analizzarlo, commentarlo e raccontarmi storie dei suoi successi. Era anche preoccupato che io stessi cercando di fregarlo e mi diceva che mi comportavo da maschio alfa quando invece tutto quello che cercavo di fare era essere amichevole, perché io sono così di natura, è la mia personalità, cosa che questi tizi non hanno. Era una persona molto insicura.

Un altro tipo con cui parlavo ha aperto dicendomi: “Stavo sargiando con queste due HB8 e il mio bersaglio ha fatto  OUM (ostruzionismo dell’ultimo minuto) e cosi io ho dato una DVS(Dimostrazione di valore superiore) al mio secondo bersaglio e al bersaglio ho inviato solo dei CAP(commenti acidi programmati), la temperatura è salita e ho squalificato il mio bersaglio completamente, ora cerca continuamente delle convalide da me”. Poi ha cominciato a parlarmi del “matrix sociale” e di quanto è bravo, non c’era alcuna possibilità che io diventassi amico di questa gente oppure che rispettassi qualcuno che è un robot sociale incapace dia sedurre naturalmente.

Preferirei essere uno sfigato piuttosto che essere come lui. Purtroppo avevo detto che dovevo incontrare degli amici in un locale, amici che non sono dei PUA ma che sono naturalmente bravi con le donne, e un paio di questi PUA ha preso la palla al balzo e mi hanno chiesto se potevano venire a sargiare con noi. Assolutamente no! Non farei conoscere queste macchine nemmeno al gatto di mia madre! La cosa triste che mi ha scioccato era che alcuni di questi tipi stavano cominciando a lavorare come trainers (non per la PUA Training!).

Più passa il tempo più mi rendo conto che i ragazzi migliori della community sono delle anime perdute, delle persone che vivono nascoste dietro una maschera, che all’inizio può sembrare interessante alla ragazza ma non naturale; se passerà del tempo la loro la maschera comincerà a rompersi. Ci sono uomini che sono diventati dipendenti, che hanno bisogno di rimorchiare per avere più valore, che non si sentono uomini se  non rimorchiano.

Io cerco di non partecipare agli eventi che organizza la community e di avere una cerchia di amici che non sono PUA, per le ragioni di cui vi ho parlato sopra. Lavoro per la PUA Training perché sono convinto che siano una delle poche ditte serie, dove lavorano persone che condividono i miei stessi valori e pensieri. Cerco di non circondarmi di PUA perché sono convinto che per migliorare l’autostima e la fiducia in se stessi bisogna cercare l’ispirazione e il miglioramento anche in altre aree, non solo nelle community della seduzione.

Se dovessi riassumere in una frase ciò che penso sarebbe: LAVORA SU TE STESSO… E POI SII TE STESSO!

Essere un seduttore “naturale” non è un termine giusto. Ne parlavo a proposito con un maestro della PNL che la pensa allo stesso modo. Un uomo non nasce con l’abilità di essere bravo con le donne, l’ha imparata da qualche parte. Di solito i ragazzi che sono naturalmente bravi con le donne , hanno imparato a esserlo da piccoli perché sono stati circondati da uomini che lo erano oppure hanno delle famiglie socievoli, che praticano sport o sono belle. Anche loro hanno dovuto migliorare e sbagliare durante il percorso, e l’unica differenza è che hanno avuto la fortuna di imparare le dinamiche sessuali in età giovane e per questo ora sono disinibiti. Quindi imparare le routine, le aperture, i concetti, non è sbagliato, sono degli strumenti utili ma bisogna anche cercare l’ispirazione altrove. E si spera che un uomo riesca a diventare bravo e che non abbia più bisogno dei trucchi e delle routine, ma che viva la seduzione in modo naturale e abbia un’alta autostima.

Tutti noi abbiamo passato quel periodo in cui eravamo ossessionati dal rimorchiare le ragazze e dal vivere in questo nuovo mondo dove tutto era possibile. L’ho fatto anche io ma allo stesso tempo ho mantenuto l’interesse anche in altre aree della mia vita e solo cosi sono riuscito a non ossessionarmi con il rimorchio. Ho scritto, ho viaggiato, ho fatto corsi di recitazione, ecc. Uscivo con dei fantastici Master PUA, ho visto molti stili e modi di approcciare e ho imparato molte routine  e metodi e il modo in cui ora approccio le ragazze è molto complesso e difficile da ricordare perciò concentratevi.

Allora, vado dalla ragazza, sorrido, la guardo negli occhi e dico “Ciao, mi chiamo Pete” e le do la mano!Ci è voluto molto per  migliorare me stesso e per arrivare a questo punto ad avere un’autostima e una fiducia in me stesso che è semplice, e di successo e credo che sia ciò che tutti noi cerchiamo.

Io credo che essere un bravo seduttore significhi lavorare su se stessi e poi essere se stessi. Non bisogna diventare dei robot sociali che hanno paura di essere loro stessi solo perché non sono fichi. E’ difficile e controproducente fare finta di essere qualcun altro e non ne vale la pena.

Come sempre, spero di esservi stato d’aiuto, e se ci sono cose che non vi sono piaciute allora imparate ciò che può esservi d’aiuto e ignorate tutto il resto.

Statemi bene!

Pete


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Inner Game
Leggi gli altri articoli scritti da:
Sono disponibili altri articoli con queste Tag: migliorare se stessi pua Data di pubblicazione: 07/11/2008

Biografia dell'Autore

Pete è un trainer ai nostri corsi di seduzione dal vivo Contattaci per ulteriori info. Pete è felice di ricevere i tuoi commenti al suo post.

Commenti

  1. Gareth dice:

    Ciao Pete,

    Ritengo che il tuo ultimo post sia stato MAGNIFICO!! Negli ultimi 9 mesi ho studiato molto materiale sul rimorchio e credo che tu abbia centrato il problema. Avere una vita equilibrata e non ossessionarsi da questa cosa è importantissimo. Bel blog!

  2. Sluib dice:

    Mi piacciono i tuoi post Pete, ma questo è stato molto simile al pensiero di style sui robot sociali con un’aggiunta di pensieri personali.

    E’ comunque un post molto interessante che dovrebbe essere ripetuto ogni mese per i new entry della community.

  3. Gambler dice:

    Pete mi ha mandato un sms informandomi di aver pubblicato un articolo controverso. Io mi sento allo stesso modo. Chiunque si comporti come descritto nell’articolo, per alcuni mesi, non è necessariamente un tipo strambo. MA, se lo fa dopo un anno o due, allora la sua vita, il suo gioco, la sua anima soffriranno!!! Ad un certo punto devi cercare di avere uno stile di vita che va oltre la filosofia PUA. Questo non significa che rimorchierai meno ragazze, o che ti divertirai di meno, infatti sarà proprio il contrario.

    -G

  4. Richard dice:

    Post eccellente Pete!! Apprezzo molto la tua onestà!

    Io sono entrato nel mondo PUA perchè voglio migliorare la mia vita ma cerco anche nuove esperienze per migliorare me stesso. Leggere questo articolo mi ha fatto capire che la PUA non è qualcosa alla quale dobbiamo essere devoti e dalla quale farsi distruggere la vita.

  5. nickyboy dice:

    Hai centrato in pieno il problema. Tutto può diventare dannoso se è portato agli estremi. Tutto può andare oltre, anche le cose buone.

    Nickyboy

  6. Joker dice:

    Questo è quello che stava cominciando a succedere a me ed è per questo che ho abbandonato il gioco e sono uscito a rimorchiare naturalmente. Credo che, se ti alleni troppo senza una pausa, dovrai prendere una pausa lunga e poi fare molti passi indietro…

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Dopo un'esperienza di bootcamp con PUA Training, ho deciso di investire anche nella formula 1-on-1 e ho così avuto l'occasione di fare un'esperienza formativa più approfondita e ritagliata espressamente su di me. Sono stato in realtà seguito da ben due istruttori: Kita, per la parte teorica, e Johnny, per la... ..continua a leggere

    Jeff Dragon Avatar Jeff Dragon
    03/09/2019
  • Capita spesso durante un percorso di seduzione di farsi delle domande.. Perché si inizia? Solo per andare a letto con decine di donne? Questa recensione riguarda il percorso di chat game, svolto nel luglio scorso assieme agli istruttori Kita e Chanel.

    Prima di scendere nei dettagli però, ci tengo a... ..continua a leggere

    Fabio Allera Avatar Fabio Allera
    27/08/2019
  • Spinto dalla curiosità e dalla voglia di cambiare qualcosa nella mia vita,ho deciso di partecipare al bootcamp di Jesolo dal 2-4 Agosto.

    Che dire,non potevo fare scelta migliore!!Il corso è stato svolto da tre istruttori(Kita,Chanel,Jonny) molto bravi e preparati,hanno saputo trasmettere coraggio e autostima a tutti noi, tolto non poche "limitazioni"dalla... ..continua a leggere

    Mirko Avatar Mirko
    14/08/2019
  • Spinto dalla curiosità e dalla voglia di cambiare qualcosa nella mia vita,ho deciso di partecipare al bootcamp di Jesolo dal 2-4 Agosto.

    Che dire,non potevo fare scelta migliore!!Il corso è stato svolto da tre istruttori(Kita,Chanel,Jonny) molto bravi e preparati,hanno saputo trasmettere coraggio e autostima a tutti noi, tolto non poche "limitazioni"dalla... ..continua a leggere

    Mirko Avatar Mirko
    14/08/2019
  • Parto dicendo che ho frequentato il bootcamp di Jesolo con gli istruttori Kita, Chanel e Jhonny...

    Che dire, esperienza fantastica assolutamente da ripetere, in quanto almeno per quanto mi riguarda mi ha cambiato la vita, ovviamente in meglio...

    Son partito che ero praticamente timidissimo e parlavo pochissimo per non parlare... ..continua a leggere

    Anatoli Avatar Anatoli
    14/08/2019