Buoni geni e selezione sessuale
5 - 1 voti

Buoni geni e selezione sessuale

Buoni geni e selezione sessuale

buoni geni e selezione sessualeTi sei mai chiesto perché veniamo attratti irresistibilmente da qualcuno? Qual è quella pulsione misteriosa che ti attira verso quella ragazza a cui non riesci proprio a resistere? Le risposte a queste domande esistono e ti sorprenderanno perché sono meno scontate di quello che pensi. Si tratta di un meccanismo arcaico e quasi animalesco che deriva dalla ricerca spasmodica di una portatrice di buoni geni con la quale potersi accoppiare ed essere così in grado di procreare. In fin dei conti,  quindi è tutta una questione di selezione sessuale.

In prima battuta tutto questo può sembrare brutale, se non bestiale e assolutamente poco correlato all'amore e al romanticismo ma la molla che ti fa scattare è quella ed è innescata proprio da questi due elementi primitivi e primordiali, basati sulla selezione sessuale di una partner che possieda dei buoni geni e che sia quindi in grado di portare avanti una gravidanza e di dare alla luce un figlio sano e robusto, che sia in grado di perpetrare la tua stirpe.

Tutto questo ovviamente è insito in tutti noi, uomini e donne, ma per il maschio ha una valenza tutta particolare, soprattutto fisica, visto che è proprio lui che insemina la femmina. Ovviamente il lato culturale non va dimenticato: l'uomo ha ancora dentro di sé delle reminiscenze arcaiche che lo descrivono come il predatore che va in cerca della femmina e la domina. Dopo aver fatto una piccola analisi delle motivazioni che ti portano a caccia, operando una precisa selezione sessuale in cerca di buoni geni, vediamo di tornare ai giorni nostri, nella società moderna e contemporanea che ti circonda, tenendo però sempre a mente le motivazioni che abbiamo appena esaminato. Scoprirai sicuramente dei collegamenti interessanti.

I buoni geni e selezione sessuale ai tempi di oggi

Sei in un locale insieme ai tuoi amici: balli, magari bevi un drink, giusto per scioglierti un po' e inizi a guardarti intorno. Vedi? Stai già attuando un principio di selezione sessuale, in cerca di buoni geni! La tua attenzione, ad un certo punto, viene attirata da una ragazza formosa, con fianchi e seno prosperosi. Ti sei mai chiesto il perché? Certo, le curve sono sempre piaciute agli uomini, non è una grande novità, penserai. Sappi che, in realtà, vieni affascinato dalle forme femminili perché una donna che possiede queste caratteristiche fisiche potrà facilmente essere una buona portatrice dei tuoi geni ed eventualmente dare alla luce un bambino sano e forte e nutrirlo in abbondanza proprio grazie ai suoi seni mozzafiato.

Cambiamo scenario: stai prendendo il caffè al bar, oppure sei seduto all'interno della metropolitana e noti una ragazza dall'aria intellettuale, immersa nella lettura e ne sei incuriosito. Qui non stiamo parlando di caratteristiche prettamente fisiche, come avrai notato, ma di un qualcosa che ha a che fare con il lato più cerebrale della situazione. Anche in questo caso la selezione sessuale e la ricerca di buoni geni sta prendendo il sopravvento e ti sta guidando nella scelta della tua partner, che potrà crescere dei figli intelligenti.

Chiaramente, nella vita moderna e frenetica di tutti i giorni il bisogno di trovare una madre per i tuoi figli viene bypassato da altre esigenze, quali la voglia di socializzare, di divertirtisi e di fare sesso liberamente, senza la necessità di dover per forza procreare. I contraccettivi e la pianificazione delle nascite ci permettono da decenni di non essere forzatamente legati al concetto di mettere al mondo dei figli,  ma sicuramente l'origine di tutto questo è un lascito del tuo aspetto più primitivo che in passato vedeva la selezione sessuale e la ricerca di buoni geni come condizioni vitali per la continuazione della specie. Sarà divertente, d'ora in poi, sapere il perché, la motivazione più arcaica e profonda delle tue scelte in fatto di donne e quando verrai attratto irresistibilmente da quella ragazza che ti fa impazzire conoscerai la causa di tutto questo sconvolgimento ormonale che ti vede protagonista tutte le volte che la incontri in un club, all'happy hour oppure al pub con gli amici.

Spero che tu abbia trovato interessante questo articolo sui buoni geni e la selezione sessuale.

 

 


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Dinamiche sociali
Leggi gli altri articoli scritti da:
Data di pubblicazione: 13/04/2013

Biografia dell'Autore

Nata a Genova nel 1979, inizia fin da piccola ad interessarsi al mondo delle parole e della comunicazione. Fino dalle scuole medie sviluppa una vera e propria ossessione per la lingua inglese, alle superiori studia per diventare tecnico dei servizi turistici e poi si iscrive all'università di Lingue e Letterature straniere, dove a quella per le lingue si aggiunge la passione per l'antropologia e l'etnologia. Dopo la laurea inizia a insegnare inglese a ragazzi e adulti, ma poi finisce per appassionarsi al mondo del giornalismo di costume. Inizia così a scrivere per alcune testate web: gossip, musica e tendenze sono il suo pane.

Commenti

  1. Lucrezia dice:

    Complimenti! Trovo l’articolo davvero molto interessante.
    E proprio in virtù della sopravvivenza dei geni, dalla prospettiva maschile, è come se il maschio facesse questo ragionamento: “per la sopravvivenza dei miei geni mi ci vogliono una donna giovane e sana. Giovane in modo tale che abbia la possibilità di procreare per tempi lunghi; sana per generare figli adatti a vivere a lungo per affrontare il mondo”.
    Inoltre maggiori sono i miei rapporti sessuali, anche con partner diverse, maggiori saranno le possibilità di riproduzione e di sopravvivenza.” Quest’ultima frase mi lascia un po’ perplessa: gustificazione biologica al tradimento??

  2. Paola dice:

    Cara Lucrezia hai centrato in pieno la questione! Ci sono una base e una giustificazione biologica alla maggior parte dei comportamenti umani che si presentano durante lo sviluppo dei rappoti interpersonali. Ovviamente le regole sociali fanno sì che poi tutto sia ricondotto ad una dimensione meno primordiale, ma tant’è …siamo animali! :-)

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Saggio è colui che arriva in fondo alla lettura e al proprio percorso di vita.

    Premetto che ho passato, tante tante tante tante ore con gli istruttori Kita e Chanel. Le ho passate facendo teoria, pratica e rapportandomi a loro.

    Sono persone che per qualche motivo, ad un certo punto della... ..continua a leggere

    Fabio Allera Avatar Fabio Allera
    30/11/2018
  • Ho partecipato ad un 1 to 1 con Rafael. Bella persona, aperta e molto competente. Al di là di quella che può essere la teoria o la pratica, credo la cosa più importante sia il cambio di mentalità. Questo sta alla base di tutto. Abbiamo lavorato molto su... ..continua a leggere

    Gabriel Effe Avatar Gabriel Effe
    21/11/2018
  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018