Lasciare una ragazza
5 - 1 voti

Lasciare una ragazza

Lasciare una ragazza

Come lasciare una ragazza: qual'è il miglior per lasciarsi con la propria ragazza, fidanzata o frequentazione. Ecco alcuni consigli utili.

lasciare una ragazzaQuello delle relazioni amorose, è un mondo complesso, dove i colpi di scena all’interno della coppia spesso ne fanno da padroni.

Intraprendere una nuova relazione amorosa, non è un semplice gioco nel quale alla fine ci dovrà necessariamente essere un vincitore ed un vinto, ma è, o almeno dovrebbe essere qualcosa di molto più profondo.

Se volessimo quindi paragonarlo necessariamente ad un “gioco”, dovremmo per lo meno considerarlo come un “gioco a carte scoperte”, in cui ciascun membro della coppia deve avere il diritto di conoscere i reali sentimenti e aspettative dell’altro ed il dovere di rispettarli.

Ecco allora che, quando i sentimenti da parte di uno dei due partner iniziano a vacillare, quando le certezze crollano, quando ci si rende conto di essere arrivati in un punto di non ritorno in cui l’abitudine, le incomprensioni, i continui litigi, dominano il rapporto molto più dei sorrisi, relegati solo al passato, quando sopraggiungono tutti questi aspetti, forse è realmente e tristemente arrivato il momento di “darci un taglio”.

Lasciare una ragazza è sempre un'impresa molto ardua, nella maggior parte dei casi si ha paura di fare questo passo, perché non si vuole ferire la persona con la quale siamo insieme, però è sempre meglio essere sinceri piuttosto che continuare una relazione che può risultare disastrosa. A tal proposito vi propongo una sorta di “guida”a che spiega come fare a lasciare una ragazza.

Quando dunque siete convinti che la storia che avete con la vostra ragazza non può più andare avanti, prendetevi un po’ di tempo per riflettere sui vostri sentimenti. Non fatevi cogliere dal ricordo dei momenti belli che avete vissuto insieme. I ricordi, soprattutto quelli belli, cercate di conservarli e custodirli nel vostro cuore, ma cercate di fare chiarezza sul perché l’amore in voi è sfiorito, cercando quindi di comprendere in modo chiaro, se la storia ha solo bisogno di un qualcosa che ancora manca o se realmente è destinata a finire per sempre.

La persona che state per lasciare, indipendentemente dalle motivazioni, ha diritto a conoscere chiaramente i vostri sentimenti e le vostre motivazioni. Non fatela sentire colpevole, abbiate sempre rispetto di lei in quanto persona soprattutto.

Evitate di prendervi delle lunghe “pause di riflessione”, per poi sparire senza una motivazione valida, magari evitando un chiarimento con la persona che, dall’altra parte, tenterà sicuramente di mettersi in contatto con voi.

Nonostante le nuove tecnologie incombano ormai nelle nostre vite quotidianamente, e considerando che molte storie d’amore nascono oggigiorno anche online, grazie ai numerosi servizi messi a disposizione dalla rete, il consiglio che sento di darvi, è quello di rendere “reale” anche la fine, senza quindi fare affidamento a mezzi quali cellulari (sms e telefonate) o lo stesso internet (e-mail, chat), per “lasciare una ragazza”.

Parlate quindi con la persona che state per lasciare. Siate chiari ma allo stesso tempo non andate ad infierire ulteriormente. Già il fatto stesso di lasciare la persona che probabilmente per voi prova ancora dei sentimenti, sarà per lei un momento di grande dolore interiore. Allo stesso tempo, non fatevi “intenerire” dal suo dispiacere, poiché questo potrebbe spingervi a rimandare la vostra decisione, continuando così ad illuderla.

Se fate fatica ad esprimere le vostre emozioni, magari in seguito al vostro incontro nel quale comunicate la fine della vostra relazione, mettete per iscritto tutto ciò che realmente sentite, i reali motivi della rottura, le emozioni, i sentimenti. Una lettera è spesso sinonimo di fine definitiva di una relazione, ma per la persona che la riceverà, potrebbe essere anche un modo per riflettere sui motivi che vi hanno spinto a prendere questa ardua decisione.

 

Se vi è piaciuto l'articolo "Lasciare una ragazza" sentitevi liberi di lasciare un vostro commento.


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: General
Leggi gli altri articoli scritti da:
Data di pubblicazione: 06/12/2011

Biografia dell'Autore

Maria è una degli ultimi arrivi nel nostro team di blogger. Avendo vissuto sia al nord che al sud Italia ha avuto modo di avere a che fare con diverse tipologie di maschio italiano ed è, anche per questo, totalmente qualificata per condividere il suo punto di vista femminile su questo blog. Commenta pure i suoi post, sarà felice di ricevere i tuoi feedback.

Commenti

  1. TomDeLonge dice:

    Lasciare la persona con la quale si è condiviso un pezzo della propria vita è la cosa più difficile del mondo. Ci vuole un coraggio immane che non sempre si riesce a trovare.

    Io per esempio sono bloccato in un limbo.

    Mi rendo conto che la mia storia attuale (8 anni di storia) sia giunta al termine. Non ne sono più innamorato e si va avanti per routine ed abitudini. Continuo sistematicamente a tradirla. E mi continuo a fare sempre più schifo.

    Ma non riesco a lasciarla. Non riesco a guardarla in faccia e dirle che è finita.

    E quindi continuo a vivere in questo limbo….

    Cosa faccio? O meglio so cosa devo fare… Ma come posso distruggere così la donna che ho amato di più nella mia vita??

    Preferirei continuare a uccidere me stesso per salvare lei….

    • JohnnyDante dice:

      Mi sono trovato nella tua identica situazione e ti capisco benissimo. Purtroppo non c’è un modo per non farla soffrire… il cambiamento di un’abitudine è in se una sofferenza.
      Ricordati che più rimanderai la decisione e più le farai del male. A volte bisogna perseguire “un male minore” per un “bene più grande”.
      Se vuoi vedere i lati positivi della situazione per lei immagina che dopo una delusione o una sofferenza in genere le persone tendono a modificarsi, a migliorarsi per riprendersi quell’autostima che perdono durante la rottura. Tu dovrai essere forte per lei, perchè dovrai non dovrai permetterle di ricadere con te.
      E’ più facile a dirsi che a farsi, è innegabile, ma questo non significa che non possa essere fatto.

      Saluti… sinceri

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018
  • Consulenza via Skype di 60 min. Ho affrontato, durante questa prima consulenza con Giulio, l'approccio e la conversazione. Un istruttore molto simpatico, professionale che ti mette fin da subito a proprio agio. Ne ho prenotate già altre due.

    Mina stanbien Avatar Mina stanbien
    26/10/2018
  • Il bootcamp di Milano ci ha permesso, grazie agli istruttori Kita e Rafael, di credere nel sogno di poter fare con sicurezza conoscenza con bellissime sconosciute e regalargli delle emozioni che ci faranno ricordare!

    Gli insegnanti sono stati professionali hanno gestito i nostri momenti bassi accompagnandoci verso i nostri obiettivi... ..continua a leggere

    Angelo Paglialonga Avatar Angelo Paglialonga
    01/10/2018