Superare la timidezza
5 - 1 voti

Superare la timidezza

Superare la timidezza

superare la timidezza

Superare la timidezza

Un comune detto recita “il mondo è bello perché è vario”, e rispecchia indubbiamente una verità che fortunatamente continua a non cambiare. Pensate che noia e che monotonia se tutti fossero uguali, la pensassero allo stesso modo, avessero stile e modo di parlare simili. C’è chi è più affabile ed estroverso, e c’è chi invece è più riservato e timido. Quest’ultima caratteristica è quello su cui vogliamo soffermarci: la timidezza.

Considerata nella maggior parte dei casi come una caratteristica negativa, anch’essa può avere peculiarità positive e, conoscendole, si può far sì di superare la timidezza. Timidi ci si nasce: bocca asciutta, mani tremolanti e sudate, parole confuse e dette in modo impacciato, il cuore che batte all’impazzata, vampata di calore, queste sono solo le principali manifestazioni di una persona timida che cerca di relazionarsi con qualcun altro.

Questo non significa però che a vita bisogna essere introversi e a volte insicuri: superare la timidezza è il primo passo verso la consapevolezza di se stessi e il relativo miglioramento.

Premettendo che la timidezza maschile, molto più frequente, è diversa da quella femminile perché colpisce sfere differenti, possiamo elencare i contesti in cui la timidezza può essere un problema ma allo stesso tempo può essere combattuta:

-          Bagni pubblici;

-          Eventi o occasioni in cui si ha a che fare con gente nuova ed estranea;

-          Rivestire ruoli insoliti, come a teatro, per Carnevale, a lavoro in una riunione.

 

Superare la timidezza: Come farlo

Superare la timidezza in questi casi non è altro che un’acquisizione di maggiore fiducia in sé stessi , che implica innanzitutto un’accettazione della propria persona evidenziando tutti i punti di forza e lasciando dietro quelli di debolezza spesso auto-creati; una continua sfida contro quelli che sono ritenuti “gli ostacoli insormontabili” che quotidianamente incontriamo, che sia a lavoro che nel campo affettivo; in ogni sfida che si intraprende andare per gradi e anche se si evidenzieranno degli errori saranno utili per cercare di non ripeterli più; non pensare di essere sempre al centro dell’attenzione poiché quando sembra che tutti ci stiano guardando, in realtà non abbiamo nessuno che ci presta particolare attenzione; l’aspetto fisico non fa che da contorno in questo contesto e non necessariamente deve rispecchiare i tipici canoni; e infine ridere, ridere di sé stessi, delle avversità e della vita perché sicuramente renderà ogni giorno più semplice e piacevole!

Con questo piccolo focus non sarà difficile capire come superare la timidezza ed essere una persona nuova abbandono i vecchi schemi e la vecchia routine!


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Autostima
Leggi gli altri articoli scritti da:
Sono disponibili altri articoli con queste Tag: avere fiducia in se stessi Data di pubblicazione: 20/07/2012

Biografia dell'Autore

Mia è adetta al Customer Service di PUATraining Italia ormai da anni e come tale ha avuto modo di comunicare con migliaia di uomini. Mia è lieta di mettere a disposizione il suo "bagaglio culturale" in tema seduzione acquisito in questi anni sia tramite i suoi contributi al blog che fornendo consigli femminili tramite Consulenze Private o con le sue Pillole di Seduzione. Mia è felice di ricevere i tuoi commenti al suo post.

Commenti

  1. Lucrezia dice:

    Da dove proviene la timidezza?

    Senza dubbio esistono tanti tipi di timidezza quanti sono i timidi. Molto spesso, bisogna risalire all’infanzia per ritrovarne la fonte. Un bambino cresciuto in un contesto familiare troppo protettivo, o che si è sentito soffocato o escluso in un ambiente d’adulti, oppure un bambino che soffre per mancanza di affetto o di comprensione, che ha subito dei conflitti in famiglia.

    Per farla breve, un individuo fragile emotivamente sarà maggiormente incline a soffrire di timidezza nel corso della propria vita. Evidentemente, una bocciatura o un trasloco non aiutano a sistemare le cose.

    Perché si è timidi? Diciamo che è chiaro che parlare, esprimersi senza remore e senza complessi significa assumere il rischio di essere messi in discussione, o criticati, o di mostrarsi come si è, con le proprie debolezze. Ma significa anche scambiare e arricchirsi a contatto con gli altri: essere riconosciuti a pieno titolo come persone.

    Molto interessanti i consigli di Mia… Penso che seguendo questi semplici consigli ed entrare pian piano nell’ottica di “mettersi in gioco” per diventare delle persone, sia un connubio vincente contro la timidezza…

    Mi piacerebbe confrontarmi con le vostre esperienze…Non siate timidi :)

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Saggio è colui che arriva in fondo alla lettura e al proprio percorso di vita.

    Premetto che ho passato, tante tante tante tante ore con gli istruttori Kita e Chanel. Le ho passate facendo teoria, pratica e rapportandomi a loro.

    Sono persone che per qualche motivo, ad un certo punto della... ..continua a leggere

    Fabio Allera Avatar Fabio Allera
    30/11/2018
  • Ho partecipato ad un 1 to 1 con Rafael. Bella persona, aperta e molto competente. Al di là di quella che può essere la teoria o la pratica, credo la cosa più importante sia il cambio di mentalità. Questo sta alla base di tutto. Abbiamo lavorato molto su... ..continua a leggere

    Gabriel Effe Avatar Gabriel Effe
    21/11/2018
  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018