Non Riesco A Trovare Una Ragazza: 5 Punti Da Conoscere
5 - 2 voti

Non Riesco A Trovare Una Ragazza: 5 Punti Da Conoscere

Non Riesco A Trovare Una Ragazza: 5 Punti Da Conoscere

Non riesco a trovare una ragazza: quali sono i fattori che influiscono...

E’ un po’ di tempo che siete disperati e nella vostra mente continua a ritornare lo stesso quesito : perché “non riesco a trovare una ragazza?”. Vediamo se insieme riusciamo a capire qualcosa di più.

Ci sono vari fattori che influiscono su questa problematica che molti uomini lamentano; cerchiamo di individuarli e partiamo con l’analizzare un po’ il vostro modo di essere:

1) In linea generale le tipologie di uomini che faticano a trovare una ragazza sono i timidi. Sono uomini che magari non si piacciono molto fisicamente e si sentono poco interessanti. In questa tipologia di uomo nasce subito la seguente equazione : “non mi piaccio fisicamente + penso di non essere interessante + sono timido = resterò single”. Se è questo il vostro problema cercate di abbatterlo lavorando sul rafforzamento dell’ autostima o seguendo i consigli di questo seminario. La bellezza esteriore non tutti possono averla ma si può essere attraenti abbandonando la visione riduttiva che avete di voi stessi.

Se non siete i primi voi a credere in voi stessi, difficilmente potrete convincere gli altri di essere interessante.

IL VOSTRO “NON RIESCO A TROVARE UNA RAGAZZA” E’ SOLO UNO STATO MENTALE

2) Il vostro “non riesco a trovare una ragazza” è dovuto all’eccessiva timidezza? E’ frutto di uno stato emotivo contrassegnato da delusioni amorose, disperazione, momenti di intensa solitudine? Bene. Molte persone riescono a mascherare questo aspetto del proprio carattere e, di conseguenza, a combatterlo. Ciò significa che determinante è l’atteggiamento mentale che ciascuno assume. Mentalmente il “non riesco a trovare una ragazza” diventa una convinzione così forte da radicarsi, da trasformarsi in uno stato emotivo. Per combatterlo è necessario cambiare atteggiamento. Siamo noi gli artefici del nostro destino!

3) Purtroppo, molti sono gli individui che, scoraggiati, lasciano che la timidezza prenda il sopravvento: sbagliato!
Perché lasciate che la timidezza abbia la meglio? Innanzitutto perché la “forza” della timidezza sta negli effetti che esercita sulla psiche e sul corpo. In realtà, però, dovete tenere presente che le conseguenze di questa tensione emotiva, come sudorazione, accelerazione del battito cardiaco ed ,in alcuni casi, anche difficoltà nel parlare, non sono altro che frutto di un modo di pensare e di affrontare il problema strettamente psicologico, che quindi potete controllare. Il primo passo è proprio quello di prendere veramente coscienza del fatto che siate voi ad avere il potere di auto-controllo.
Inoltre potete osservare gli altri, anche i vostri amici. Questo vi permetterà di prendere realmente coscienza del fatto che l’insicurezza che provate, la sensazione del non sentirsi all’altezza come se vi mancasse sempre qualcosa in realtà esiste solo nella vostra testa. Anche gli altri sbagliano e fanno figuracce esattamente come voi e la differenza sta nel come superare il problema.

4) Evitate comportamenti di autocommiserazione, piagnistei, e continui “non riesco a trovare una ragazza” anche in presenza di ragazze. Comportandovi così, pensate di poter fare tenerezza e di riuscire quindi a trovare la vostra metà? Vi sbagliate di grosso. State cercando amore, rispetto e non pietà. Evitate questo genere di comportamenti e siate uomini.
E non vi dirò la classica frase: “ le cose belle accadono quando meno te l’aspetti”, perché la trovo veritiera solo in parte. Non lasciatevi a peso morto in balia degli eventi o in attesa di qualche cenno dal cielo. L’essere uomo vuol dire anche creare l’occasione, essere artefice delle proprio scelte e dei propri comportamenti. Mostrate la vostra personalità, anche se ci sono dei difetti, non preoccupatevi. Fate trapelare la vostra voglia di innamorarvi e di trovare una ragazza. Ho usato il termine “trapelare” e non urlarlo ai quattro venti in maniera chiara e sincera. e gite sempre con un po’ di mistero.

5) Cercate, infine, di prendere coscienza del fatto che il vostro stato attuale è solo frutto di esperienze negative, contingenti, che possono essere tranquillamente superate e modificate con il giusto atteggiamento. Cercate di rielaborare vecchie delusioni, di trarne insegnamenti positivi. E’ dagli errori che si impara ad andare avanti. Fate un lavoro su voi stessi, sulla vostra personalità e autostima, seguite i consigli dei nostri seminari. Iniziate ad apprezzarvi e vedrete che anche le donne intorno a voi inizieranno a guardarvi con occhi diversi, perché in fondo non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che piace!
Con questi consigli e quest’analisi del vostro modo d’essere il vostro “non riesco a trovare una ragazza” sarà solo un ricordo lontano.


Accettiamo Anche Crypto Monete. Visita lo Store

2 eBook GRATIS

Richiedi Gratis 2 eBooks


Guarda anche gli altri articoli categorizzati in: Autostima
Leggi gli altri articoli scritti da:
Sono disponibili altri articoli con queste Tag: credere in se stessi Data di pubblicazione: 25/09/2011

Biografia dell'Autore

Maria è una degli ultimi arrivi nel nostro team di blogger. Avendo vissuto sia al nord che al sud Italia ha avuto modo di avere a che fare con diverse tipologie di maschio italiano ed è, anche per questo, totalmente qualificata per condividere il suo punto di vista femminile su questo blog. Commenta pure i suoi post, sarà felice di ricevere i tuoi feedback.

Commenti

  1. Marco dice:

    Il primo punto è che chi sceglie è sempre la donna. Questo è basato sull’esperienza e su dati sperimentali. Partendo da questo punto hai risolto tutto il problema inesistente del ragazzo timido. L’unica cosa che deve imparare il ragazzo timido è che deve rimanere così com’è e imparare a cogliere dagli sguardi delle donne quelle che ci starebbero con lui. Una ragazza che ti vuole ti sorride sempre e anche se fai un errore a parlare ti sorride ancora di più. E basta a farsi tanti sensi di colpa su se stessi e andare dietro a ragazze che non si conquisteranno mai. Carpe diem, cogliere l’attimo. Bisogna saper aspettare e guardarsi intorno e vedere le donne che stanno lanciando proprio a te ragazzo timido e impacciato il messaggio che lei ti sta aspettando. Questo è tutto. Io sono un ragazzo di 36 anni timidissimo ma mi piace usare il cervello e il metodo scientifico.

  2. Don dice:

    È facile parlare…
    La maggior parte delle persone che scrivono o che danno consigli non si sono mai trovati in queste situazioni.

    • Louis dice:

      probabile che sia così ma non nel nostro caso..

Facci sapere cosa ne pensi

*

Guarda Cosa Ne Pensano Di Noi Persone Disposte A Metterci Faccia, Nome e Cognome

  • Saggio è colui che arriva in fondo alla lettura e al proprio percorso di vita.

    Premetto che ho passato, tante tante tante tante ore con gli istruttori Kita e Chanel. Le ho passate facendo teoria, pratica e rapportandomi a loro.

    Sono persone che per qualche motivo, ad un certo punto della... ..continua a leggere

    Fabio Allera Avatar Fabio Allera
    30/11/2018
  • Ho partecipato ad un 1 to 1 con Rafael. Bella persona, aperta e molto competente. Al di là di quella che può essere la teoria o la pratica, credo la cosa più importante sia il cambio di mentalità. Questo sta alla base di tutto. Abbiamo lavorato molto su... ..continua a leggere

    Gabriel Effe Avatar Gabriel Effe
    21/11/2018
  • Ho effettuato la prima consulenza gratuita ieri sera con Massimiliano. È stato gentilissimo, mi ha spiegato nei dettagli come funzionano i loro corsi, inoltre mi ha dato dei consigli molto utili, spiegandomi dove ho sbagliato nella mia ultima relazione. Purtroppo ormai potrò applicarli dalla successiva relazione, se solo avessi... ..continua a leggere

    Marco Antoniozzi Avatar Marco Antoniozzi
    20/11/2018
  • Fatto il bootcamp di Roma con Giulio. È un ragazzo molto preparato, si vede che c'è dietro molta teoria ma anche molta pratica, visto che ha iniziato a intraprendere questa avventura nel mondo del pua da molti anni. Per me è stato l'inizio, per cui sono rimasto colpito dai miglioramenti... ..continua a leggere

    Andrea Ricci Avatar Andrea Ricci
    01/11/2018
  • Il 19 ottobre ho fatto un 1on1 con l'insegnante Kita a Vicenza.

    Prima di scrivere una recensione, ho preferito far passare un pò di tempo per sedimentare le impressioni; cosa per altro molto facile visto il turbine di impegni attorno a me.

    Il nostro incontro è cominiciato con un'intervista dove mi sono... ..continua a leggere

    Andrea Bruschina Avatar Andrea Bruschina
    29/10/2018