Loading

Sverginare una ragazza

Faccio una piccola premessa prima di iniziare il mio nuovo post su un argomento molto ricercato da voi maschietti: da donna mi infastidisce molto utilizzare l’espressione sverginare una ragazza, e il fatto che io la utilizzi in questo intervento e puramente a fini logistici, altrimenti l’avrei tranquillamente sostituita con un’altra terminologia. Detto questo, entriamo ora nel merito dell’argomento.

Sai che cos’è la verginità femminile o hai le idee confuse? Per la tua ragazza è la prima volta? É la prima volta che fai l’amore con una vergine?

sverginare una ragazza

Molti ragazzi sono felici di essere il primo uomo a fare l’amore con la propria partner ma alcuni non sanno bene cosa significa o hanno informazioni sbagliate. Meglio chiarirci le idee.

Fisicamente parlando la verginità di una donna sta nell’imene, una membrana sottile che ricopre parte dell’apertura della vagina. L’imene è una membrana elastica che può lacerarsi parzialmente durante i rapporti sessuali ma che si rompe definitivamente solo con il primo parto. La sua rottura parziale provoca un po’ di dolore e può far uscire un po’ di sangue ma siamo ben lontani dai racconti di grandi sanguinamenti e forti dolori.

Molto spesso non ci sono perdite di sangue oppure appare solo qualche piccola traccia anche a distanza di qualche ora o qualche giorno. La mancanza di tracce di sangue quindi non deve far pensare che la ragazza non fosse vergine poichè il sanguinamento non è necessario.

Poichè l’imene è una membrana elastica, non c’è bisogno di mettersi nell’atteggiamento di dover provocare un buco con la penetrazione. É meglio invece che tu te la prenda con comodo e con dolcezza; lentamente accarezza la tua compagna per rilassarla e rassicurarla. Ovviamente non ti fornirò uno foglio di istruzioni per l’uso su come sverginare una ragazza: l’importante è che entri in sintonia con la tua lei senza pensare che ci sia un modo giusto e soprattutto senza pensare che il modo giusto sia quello illustratoti dai tuoi amici o dai film porno!

La cosa più importante è che tu allenti la sua tensione. Infatti la maggior parte del dolore nella penetrazione proviene dall’irrigidimento della ragazza. Se la tua ragazza dovesse provare dolore, forse non è sicura di volerlo fare oppure ha semplicemente timore di vedere entrare dentro di sè un corpo che d’altronde non è poi così piccolo. In questo caso, si pronto a farla sentire sicura e protetta.

Per questi motivi è importante che ti prenda tutto il tempo necessario, sii in un luogo sicuro e confortevole, non avere fretta e adotta un atteggiamento amorevole che permetta di interrompere, riprendere o rimandare senza che lei si senta giudicata.

Ti sarà chiaro ormai che la verginità della tua ragazza non è solo una questione di imene, ma è proprio una questione di prima volta. La prima penetrazione e il primo rapporto sessuale hanno svariati significati per lei: le aprono le porte alla sessualità completa, le fanno scoprire la propria femminilità per farla condividere con te, la mettono per la seconda volta (dopo le sue prime mestruazioni) faccia a faccia con la funzione riproduttiva del suo corpo, ecc.

La verginità non è solo l’apertura fisica di un passaggio anatomico, è una questione di testa, di cuore e di spirito. Questo è il motivo fondamentale per cui odio usare il termine “sverginare una ragazza”; non è un atto puramente tecnico e fisico, ma è qualcosa di molto importante che andrà a plasmare la vita sessuale futura della donna. Niente pressioni o continue richieste se la ragazza non è pronta a vivere un esperienza così importante. Potrebbe essere una bella idea quella di parlare con la tua lei e ascoltarla. Solo così potrai accompagnarla a vivere serenamente la sua prima volta.

“Fare l’amore con una donna è esplorare un’intimità personale totale. Non c’è esperienza al mondo comparabile, per conoscere una persona. Il modo di muoversi, le parole che dice, i gradi del suo pudore, l’ostentazione o il mascheramento dell’orgasmo: tutto questo è una dichiarazione in atto, una presa di posizione nei confronti della vita”.

(Tiziano Scarpa)

email
Biografia dell'Autore

Maria è una degli ultimi arrivi nel nostro team di blogger. Avendo vissuto sia al nord che al sud Italia ha avuto modo di avere a che fare con diverse tipologie di maschio italiano ed è, anche per questo, totalmente qualificata per condividere il suo punto di vista femminile su questo blog. Commenta pure i suoi post, sarà felice di ricevere i tuoi feedback.

Commenti

  1. Riccardo dice:

    Buon Natale, Maria !! :)

  2. Maria dice:

    Auguri Riccardo,
    Buon Natale anche a te!!!

  3. Drago dice:

    Io sono tredici anni che aspetto e mi sono sposato con lei da due cosa altro devo aspettare? Lei mi dice che ha paura

Facci sapere cosa ne pensi

*